Emblema Mondiali di calcio 2018 in Russia

Federcalcio russa commenta intenzione di Gran Bretagna di boicottare i Mondiali

© Sputnik . Alexander Vilf
Mondiali di calcio 2018
URL abbreviato
Avvelenamento Skripal (117)
11230

Il vice presidente della Federazione calcistica della Russia (RFU) Nikita Simonyan in un'intervista a RT ha commentato l’intenzione delle autorità britanniche di boicottare i Mondiali 2018, se nel caso dell'avvelenamento dell’ex-ufficiale del GRU (lo spionaggio militare russo) Sergei Skripal sarà trovata una "traccia russa".

"Prima dicono che lo sport è estraneo dalla politica e ora lo politicizzano. Mentre in realtà non è stato ancora stabilito chi ha avvelenato Skripal. Ma già seguono la Gran Bretagna il Giappone, la Polonia e l'Australia. C'è solo da restare sorpresi", ha detto Simonyan.

Secondo lui, oggi si assiste al "degrado" degli sport mondiali e ha sottolineato che i Mondiali si terranno in ogni caso, anche se alcuni paesi decideranno di non parteciparvi.

"Anche se alcuni paesi decideranno di boicottare, per così dire, i Mondiali non sarà certo un fatto terribile. Il loro posto sarà preso da chi ha perso le qualificazioni. Il campionato del mondo si terrà lo stesso… Abbiamo già tutte le infrastrutture pronte… e non sarà certo l'egoismo dei britannici a mandare tutto all'aria", ha concluso Simonyan.

Il 4 marzo Sergey Skripal e sua figlia Yulia sono stati ricoverati all'ospedale di Salisbury (Regno Unito) per avvelenamento da nervino. I due rimangono in condizioni gravi.

 

Tema:
Avvelenamento Skripal (117)

Correlati:

Mondiali di calcio: stadi in Russia scattati dai satelliti spagnoli
Mondiali 2018, quotidiano austriaco racconta come divertirsi a Mosca
Putin nel video per i cento giorni prima dell'inizio dei Mondiali 2018
Tags:
Mondiali, calcio, Boicottaggio, Gran Bretagna, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik