Calciatori della nazionale russa

La FIFA critica articolo su possibili violazioni dell’antidoping in Russia

© Sputnik . Alexey Filippov
Notizie dei Mondiali di calcio 2018
URL abbreviato
317

La FIFA ha criticato e preso le distanze un articolo del giornalista britannico Nick Harris sul doping nel calcio russo.

Oggi il quotidiano britannico Mail on Sunday ha pubblicato un articolo di Nick Harris in cui sostiene che la FIFA sia al corrente delle violazioni delle regole sul doping in Russia. l'articolo si basa sulle opinioni dell'ex capo della WADA Richard Pound e del capo della commissione indipendente WADA Richard McLaren.

"Come al solito, il giornalista Nick Harris presenta al pubblico dei fatti assolutamente selettivi. Nel suo articolo egli fornisce una tribuna alle persone che non sono legate alle indagini, senza esprimere un punto chiave: le indagini FIFA sono state condotte in collaborazione con la WADA, e la WADA si è detta d'accordo con le conclusioni raggiunte dalla FIFA. Ora il signor Harris dice che la posizione della WADA sulla questione è irrilevante. Allo stesso modo il giornalista non ha incluso nel suo articolo la posizione della FIFA", ha dichiarato a Sputnik l'ufficio stampa della FIFA.

La FIFA ha condotto un'indagine su larga scala su questa questione e ha scoperto che in questo momento non sono sufficienti le prove presentate a sostegno della violazione delle norme antidoping da qualsiasi giocatore.

"Le indagini sui giocatori russi inclusi nella lista preliminare per la Coppa del Mondo 2018 sono state completate e tutti i casi sono stati chiusi", continua il comunicato.

L'organizzazione è stata anche informata che durante l'indagine sono stati esaminati tutti i dati possibili.

"Abbiamo parlato con il signor McLaren e non ha indicato nessun giocatore come trasgressore delle regole antidoping. Inoltre, abbiamo sottoposto una serie di questioni al dottor Rodchenkov, abbiamo ricontrollato tutti i campioni sospetti per la presenza di sostanze vietate, abbiamo analizzato i dati del laboratorio antidoping di Mosca e abbiamo condotto nuovi test su alcuni giocatori russi. Tali indagini sono state condotte in stretta collaborazione con la WADA, e la WADA si è detta d'accordo con le conclusioni a cui è arrivata la FIFA", si legge nella comunicato.    

Correlati:

La prova delle menzogne precedenti: il Cremlino commenta l'udienza del Tas sul doping
L'accusatore del doping di stato russo non conferma le accuse in tribunale
Media: atleti americani boicottano competizione in Russia per lo scandalo doping
Tags:
antidoping, Indagini, doping, calcio, WADA, FIFA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik