Formaggio

Produttore russo di formaggi è il fornitore ufficiale della Francia ai Mondiali

CC0 / Pixabay
Notizie dei Mondiali di calcio 2018
URL abbreviato
180

Lo chef della nazionale francese Xavier Rousseau è arrivato in Russia prima dei giocatori per cercare un buon formaggio per gli atleti e lo staff della nazionale.

Lo chef avrebbe portato probabilmente con sè i prodotti amati dai francesi, non trovandoli per l'embargo agroalimentare in vigore in Russia nell'ambito delle sanzioni di risposta contro la UE.

Così Xavier Rousseau è finito in una fattoria ad Istra a 60 chilometri da Mosca.

"Ho lasciato il reparto ed ho scoperto che un francese era venuto a trovarci. Era molto interessato a quali formaggi prepariamo," ha dichiarato al corrispondente di Sputnik Oleg Sirota, proprietario della fattoria. "Era molto soddisfatto dei nostri formaggi, della nostra qualità ed ha detto: "Ci serve molto formaggio, forme intere, che servono alla nazionale francese, qualche quintale per tutto il tempo," — ha aggiunto il produttore russo.

Questa quantità impressionante mostra lo stato d'animo della squadra francese, che sembra avere grandi ambizioni in questi Mondiali, pertanto fa scorte per non arrivare senza briè e camembert alla finale.

"Prendono tutto fino alla finale, è tutto segnato per un mese, di fatto la Francia ambisce a vincere la Coppa del Mondo, per quanto ho capito dalle parole dello chef e dalla quantità di cibo ordinato per il numero di giorni," — ha osservato Oleg Sirota.

Secondo lui, Xavier Rousseau ha scelto formaggi semisolidi, optando per una delle varietà più popolari. Inoltre lo chef si è interessato allo yogurt prodotto nella fattoria e diverse scatoloni con vari gusti sono stati spediti alla nazionale francese.

"Avrebbero potuto comprare formaggi svizzeri che non sono vietati. Avrebbero potuto comprare i prodotti sotto sanzioni […]. Ma hanno scelto noi".

L'interesse dimostrato da Xavier Rousseau per i formaggi prodotti testimonia la qualità dei prodotti e dà fiducia e sicurezza ad Oleg Sirota delle sue capacità.

"Non nascondo che stiamo progettando di esportare entro la fine di quest'anno", — ha detto, spiegando che la prima tappa in Europa dovrebbe essere la Germania, e poi "andremo nel mercato francese, che per noi significa molto."

Correlati:

Media: produttore di formaggio francese alla conquista del mercato russo
Azienda neozelandese produrrà formaggio a San Pietroburgo
Sanzioni, 100 mila tonnellate di formaggi vietati arrivano in Russia dal Kazakistan
Boom delle ostriche del Mar Nero grazie alle controsanzioni russe
Tags:
Sanzioni, Agricoltura, formaggi, Mondiali di calcio 2018, Francia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik