Diego Maradona

Maradona chiede scusa per aver fumato un sigaro allo stadio “Spartak”

© AP Photo / Raad Adayleh
Notizie dei Mondiali di calcio 2018
URL abbreviato
233

L'ex fuoriclasse argentino Diego Armando Maradona si è scusato per aver fumato un sigaro allo stadio Spartak durante la partita dei Mondiali tra Argentina e Islanda.

Sulla sua pagina su Instagram, ha spiegato di non essere al corrente del divieto di fumo allo stadio.

"Oggi è stata una giornata difficile per gli argentini, la nostra partita di debutto ai Mondiali è stata molto tesa. Chiunque esprime il proprio stato d'animo a suo modo. Onestamente non sapevo che non si potesse fumare allo stadio", ha scritto il calciatore. Si è scusato con i tifosi e gli organizzatori del torneo.

La partita tra Argentina e Islanda si è conclusa in parità con il risultato di 1-1. Gli argentini hanno aperto le marcature al 19', ma gli islandesi hanno pareggiato quattro minuti dopo e si sono arroccati in difesa. Nel secondo tempo l'Argentina ha avuto la possibilità di riportarsi in vantaggio con un calcio di rigore, ma il portiere islandese Hannes Halldórsson ha respinto il tiro dal dischetto di Lionel Messi.

Le partite dei Mondiali di calcio si disputano in 11 città della Russia. La finalissima si giocherà allo stadio Luzhniki di Mosca il 15 luglio.

Tags:
Fumo, Società, Mondiali di calcio 2018, maradona diego armando, Argentina, Mosca, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik