19:59 21 Gennaio 2021
Virale
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Un 30 enne del Nebraska si è iniettato dei funghi allucinogeni nel tentativo di indurre un trip.

Secondo Insider, l'uomo è stato portato in ospedale dalla sua famiglia dopo che l'avevano notato in stato confusionale.

L'uomo, affetto da bipolarismo di tipo I, non stava prendendo i suoi farmaci, con il susseguente problema di episodi di maniacali e depressivi. Così l'uomo stava cercando un metodo per ridurre l'uso di oppioidi in casa. Ed è per questo che, quando ha appreso il potenziale effetto della psilobicina, una sostanza psicotropa contenuta nei cosiddetti funghi magici, ha deciso di testarlo su se stesso. Questa sostanza è in grado di trattare i sintomi di ansia e depressione nel caso le tradizionali terapie di antidepressivi non funzionino.

Tuttavia i funghi allucinogeni vanno mangiati o bevuti in infusione, non iniettati. Questo ha portato, due giorni dopo l'iniezione, a una serie di sintomi tra i quali, nausea, diarrea, spossatezza, sangue e itterizia. Questi erano niente meno i sintomi causati da una lesione al fegato, malfunzionamento ai reni e in generale un inizio di collasso degli organi. Questo è avvenuto perché i funghi iniettati, che crescono in luoghi bui, avevano iniziato a riprodursi nel flusso sanguigno dell'uomo, causando i suddetti problemi di salute. Quindi l'uomo è stato messo in terapia intensiva con ventilatore meccanico per respirare mentre il suo sangue è stato filtrato per le tossine.

L'uomo è rimasto in ospedale per 22 giorni dove ha subito un trattamento di antibiotici e antimicotici.

Correlati:

Mike Tyson commenta incontro di boxe tra Mayweather e Paul mentre mastica funghi allucinogeni
Operazione Sballo postale, droga viaggia nelle lettere tra Italia e Olanda
Negli USA referendum per la decriminalizzazione dei “funghetti magici”
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook