02:49 22 Aprile 2021
Virale
URL abbreviato
0 30
Seguici su

La pandemia Covid-19 non è un ostacolo per chi vuole divertirsi con gli amici ed è l'app Vybe Together che fino a poco tempo fa ha permesso di organizzare feste underground. Tuttavia, Apple ha ritirato questa applicazione dopo che è stato rivelato come funzionava, causando uno scandalo.

Apple ha rimosso l'app Vybe Together dal suo App Store, che organizzava feste underground durante la pandemia Covid-19.

Gli sviluppatori avevano anche lanciato un sito Web e un account TikTok cancellato da allora per promuovere la piattaforma. Chiunque volesse partecipare a una festa doveva solo essere approvato dagli organizzatori che poi inviavano loro l'indirizzo della festa, illegale per le misure anti-contagio ed i coprifuoco in tutto il mondo, ha riferito The Verge.

Alla domanda di The Verge, un certo "Albin", co-fondatore dell'app, ha affermato che Vybe Together "aveva alcune migliaia di utenti" e che "diverse migliaia di richiedenti in più avevano richiesto l'accesso da quando ha iniziato a pubblicare video su TikTok. "

Sebbene Vybe Together abbia agito in modo relativamente silenzioso, la sua attività è stata denunciata da un giornalista del New York Times, che ha persino definito gli sviluppatori dell'app "persone orribili".

L'app si difende

Un portavoce ha negato a The Verge che l'app abbia lo scopo di promuovere comportamenti non sicuri, aggiungendo che lo scopo dell'app è "aiutare le persone a organizzare piccole riunioni in parchi o appartamenti durante Covid. "

"Non abbiamo mai fatto una grande festa e abbiamo realizzato un video di marketing esagerato che ha lasciato un'impressione sbagliata sulle nostre intenzioni, che da allora è stato cancellato. Non tolleriamo serate pericolose durante la pandemia", spiega.

Correlati:

Video con presunta Apple Car conquista TikTok
Elon Musk rivela che la Apple si rifiutò di acquistare la Tesla a un decimo del valore
L'auto elettrica di Apple potrebbe arrivare sul mercato molto prima del previsto
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook