20:25 16 Aprile 2021
Virale
URL abbreviato
130
Seguici su

La newyorkese Katie Machado, autrice di un blog sul portale The Travel, ha elencato quello che per lei sono i piatti unici e caratteristici della cucina russa.

La Russia è la patria di una cucina unica e classica, scrive la blogger.

"Come molti Paesi dell'Europa orientale, la Russia è ricca di sapori antichi e piatti tradizionali che derivano da ricette tramandate di generazione in generazione", osserva la Machado.

Nonostante il fatto che molti piatti della cucina russa siano ben noti, ce ne sono alcuni che sono più buoni e saporiti se degustati direttamente in Russia.

L'elenco include lo shchi (zuppa di cavolo), borscht, okroshka, bliny (frittelle), porridge, pelmeni, varenyki, pollo alla Kiev e aringhe sotto il cappotto di pelliccia.

La zuppa di cavolo, come scrive Machado, è uno dei piatti principali della cucina russa, ma allo stesso tempo sono note diverse varianti di questo piatto.

Il borscht è considerato una delle zuppe più popolari nel Paese, osserva. "Tutti conoscono questa zuppa per il suo colore rosa violaceo intenso, poiché è preparata con barbabietole e pomodori", afferma la blogger.

L'okroshka è anche un piatto molto popolare tra i russi, soprattutto in estate, continua Machado. È una sostanziosa zuppa fredda ricca di proteine, dice. I bliny, a differenza di molti Paesi, vengono mangiate in Russia insieme a molti altri prodotti: formaggio, carne macinata, funghi e "anche cavoli".

Il porridge è uno dei piatti più versatili in Russia ed è ottimo per la colazione, si afferma nell'articolo. Altrettanto popolari nel Paese sono i pelmeni ed i varenyki, che sono facili da preparare e di solito vengono conservati congelati.

Il pollo alla Kiev, secondo la blogger, è ben noto per il suo gusto, ma non tutti sanno che arriva dalla Russia.

L'ultimo dei piatti citati è un'insalata con un "nome piuttosto insolito": aringhe sotto il cappotto di pelliccia. Questo piatto difficilmente lo si può trovare al di fuori della Russia, scrive, ma chi lo ha provato sa che il nome non deve essere fonte di confusione.

Tags:
Russia, Cibo, Società, Cucina
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook