18:37 28 Novembre 2020
Virale
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Il cervello funzionerà meglio se la dieta include cioccolato, uova, pesce grasso, noci, caffè, frutti di bosco e ostriche. Questi alimenti migliorano la memoria, dice CNews.

Se la memoria non è sempre all'altezza, se è difficile concentrarsi su un compito o ricordare certe cose, si può porre rimedio, secondo CNews, il quale ha elencato i sette cibi che fanno bene alla memoria.

Le uova aiutano a preservare la memoria perché contengono colina, una vitamina del gruppo B. Ciò è essenziale per la produzione di un neurotrasmettitore associato alla memoria.

I pesci grassi, come il salmone, lo sgombro o le sarde, sono ottimi per migliorare la memoria in quanto ricchi di acidi grassi. Questi sono necessari per il corretto funzionamento dei neuroni. CNews consiglia di consumarli due o tre volte a settimana.

Noci, mandorle e altre nocciole contengono vitamina E, in grado di prevenire il declino cognitivo. Basterebbe una piccola manciata al giorno per sentire il loro effetto benefico.

Si consigliano anche caffè e cioccolato, ma con moderazione. Pertanto, la caffeina stimolerebbe la memoria e in particolare la memoria visiva. E il cioccolato contiene vitamine del gruppo B, polifenoli e teobromina, che aiutano a mantenere la memoria.

Anche i frutti di bosco, come lamponi o mirtilli, fanno bene al cervello perché sono ricchi di antiossidanti che neutralizzano i radicali liberi che causano l'invecchiamento delle cellule cerebrali.

Infine, le ostriche, ricche di ferro, zinco, iodio e vitamina B12, chiudono la lista. Una dozzina alla settimana sarebbe sufficiente per mantenere la memoria, conclude CNews.

Correlati:

La Nestlé utilizzerà proteine di insetti in una linea di cibo per animali del marchio Purina
Dov'è il mio cibo? Splendido esemplare di Husky ritira il pasto al drive in - Video
Scoperto da scienziati semplice metodo per rilevare tossina nel cibo
Tags:
Scienza e Tecnica, Medicina, Cibo, Alimentazione
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook