16:05 24 Novembre 2020
Virale
URL abbreviato
150
Seguici su

I cani di piccola taglia senza pelo o a pelo corto, così come i cani con la pelle sottile, soffrono particolarmente il freddo ed hanno bisogno di cure speciali per non raffreddarsi, ha detto a Sputnik il ​​presidente della Federazione cinologica russa Vladimir Golubev.

"La tolleranza al freddo dipende da diversi fattori. Il primo è la taglia del cane: i più piccoli si raffreddano più velocemente. Il secondo sono le condizioni di vita in cui è abituato l'animale. Se, ad esempio, il cane vive in una casa o in un appartamento, cambia il pelo più spesso, eliminando quello non necessario. Un fattore influente importante è la presenza del pelo e la sua struttura: i cani senza pelo o a pelo corto si congelano, ovviamente, più velocemente", ha detto Golubev.

Alcune razze possono sentire il freddo anche in un appartamento poco riscaldato, per non parlare del camminare sotto la pioggia battente o durante il gelo, ha osservato l'esperto.

Ha consigliato ai padroni dei cani di informarsi in anticipo sull'habitat d'origine e lo scopo della razza per scoprire come il cane tollererà il freddo. Le razze allevate in regioni con un clima rigido e utilizzate per la caccia, il pascolo o la guardia in qualsiasi condizione meteorologica hanno molte più possibilità di adattarsi alle gelate russe rispetto alle razze la cui storia è iniziata in Sud America o nei caldi paesi del Mediterraneo, ha spiegato l'esperto.

Tra le razze più esposte al freddo, Golubev ha nominato, ad esempio, Chihuahua, Russian Toy, Cane nudo cinese, Yorkshire Terrier.

Secondo lui, anche i levrieri a pelo corto delle razze Azawakh, Greyhound, Greyhound italiano e Whippet non tollerano il freddo. Si distinguono per la pelle particolarmente sottile, che aiuta a sopportare carichi di corsa prolungati ad alte temperature, ma in inverno questi cani devono essere tenuti al caldo.

"Amano crogiolarsi al sole e sono restii a maglioni o tute, non solo al freddo, ma in un appartamento scarsamente riscaldato" - ha spiegato il cinologo.

Il gruppo a rischio comprende anche cani a zampe corte, ad esempio Pechinese, Bassotto, Sky Terrier, che richiedono attenzione da parte del padrone durante le lunghe passeggiate nelle pozzanghere fredde in autunno e nella neve in inverno.

L'esperto ha osservato che gli esemplari adulti e sani con attività normale si raffreddano meno spesso dei cuccioli e dei cani anziani della stessa razza. Gli animali che soffrono di artrite, muscoli sottopeso o sottosviluppati sono particolarmente vulnerabili al freddo.

Per scongiurare l'ipotermia, ha raccomandato l'acquisto di indumenti speciali, monitorando le condizioni del cane durante le passeggiate e garantendogli una dieta equilibrata.

Tags:
Società, Scienza e Tecnica, cane
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook