01:07 30 Ottobre 2020
Virale
URL abbreviato
42613
Seguici su

La foto, scattata nella residenza della premier finlandese Sanna Marin è apparsa sulla pagina ufficiale Instagram di una nota rivista di moda, e ha suscitato reazioni piuttosto contrastanti tra gli utenti del web. 

La premier finlandese Sanna Marin è finita nell'occhio del ciclone per aver posato indossando solo una giacca sul suo corpo nudo per la rivista di moda Trendi.

Nello scatto è possibile vedere il premier finlandese che sorride mentre indossa soltanto un blazer, dotato peraltro di un profondo decolleté, sul suo corpo nudo, oltre ad una collana dall'aspetto piuttosto vintage, degli orecchini e tiene le mani incrociate davanti al ventre.

La polemica

Diversi utenti hanno criticato "l'indecenza" della pubblicazione e hanno accusato la Marin di "giocare a fare la modella" in piena crisi sanitaria legata alla pandemia di Covid-19 e hanno messo in dubbio la sua professionalità e le sue competenze.

Altre persone, finlandesi e non e in maggioranza donne, si sono raccolte attorno alla giovane politica per sostenerla e rispedire al mittente tutte le critiche. Alcune donne hanno addirittura pubblicato delle fotografie di se stesse in decolleté, corredate dall'hastag "Imwithsanna" (in italiano: "sono con Sanna".

Addirittura l'ex presidente del paese Tarja Halonen ha fatto le proprie congratulazioni alla Marin per "essere entrata a far parte del club" delle donne il cui aspetto fisico è costantemente discusso nonostante alcuni uomini possano apparire "a torso nudo, che il loro corpo glielo permetta o meno".

Chi è Sanna Marin

All'età di 34 anni, Sanna Marin nel dicembre 2019 è stata nominata a capo di un esecutivo di centrosinistra appoggiato dal suo Partito socialdemocratico e da altri quattro gruppi parlamentari.

La giovanissima politica è andata a sostituire la dimissionaria Antti Rinne e ha battuto un record davvero molto particolare, aggiudicandosi la palma di più giovane prima ministra al mondo.

 

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook