11:19 24 Ottobre 2020
Virale
URL abbreviato
2162
Seguici su

Dopo una lunga battaglia tra il partito marxista e le autorità cittadine, Gelsenkirchen, una città nella zona di Ruhr, diventerà la prima città nella zona occidentale della Germania a vantare una statua di Vladimir Lenin, il fondatore del partito comunista russo.

Circa 800 persone si sono radunate all'inaugurazione della statua di Lenin da 2,15 metri nella città di Gelsenkirchen, nella valle della Ruhr. Nonostante le iniziali polemiche sulla statua, il tribunale cittadino ha dato al partito marxista-leninista locale il permesso di mettere il monumento in metallo vicino al suo quartier generale.

Le autorità cittadine si erano inizialmente opposte alla statua, sostenendo che avrebbe "disturbato la vista" di un edificio vicino, mentre un consiglio locale per il distretto di Gelsenkirchen occidentale sosteneva che era inappropriato installare una statua di Lenin perché, secondo a detta sua, l'icona culturale è "rappresentante di violenza, repressione, terrore e immensa sofferenza umana".

​La gente sembra però vedere la figura storica in modo diverso, con alcuni utenti di social media che celebravano l'inaugurazione della statua e notavano che, al contrario della demolizione della statue negli Stati Uniti, "Gelsenkirchen adotta un approccio diverso e onora un rivoluzionario russo".

Il video dell'inaugurazione, che mostra una performance musicale, è stato condiviso sui social media.

Alcuni hanno protestato per la statua, facendo eco a un consiglio locale che Lenin era una figura inappropriata da onorare, anche tentando di paragonarlo a Hitler.

Correlati:

148 anni fa nacque Vladimir Lenin
Esposizione degli oggetti personali di Vladimir Lenin
Tags:
statua
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook