13:20 27 Ottobre 2020
Virale
URL abbreviato
1172
Seguici su

Il clamore per "l'infermiera in bikini" russa sembra esser diventato un passo verso la popolarità. Nadezhda Zhukova, un'infermiera di Tula che ha attirato l'attenzione dopo che le immagini di lei con la tuta protettiva trasparente sopra un bikini sono diventate virali, ha firmato un contratto con il marchio di abbigliamento sportivo Zasport.

La fondatrice del marchio Anastasia Zadorina ha dichiarato che la Zhukova, caratterizzata come ragazza "bella e molto coraggiosa", è "uno dei simboli dell'epoca del coronavirus".

Ha aggiunto che l'infermiera parteciperà ad attività di beneficenza nell'ambito della campagna "ZA POMOSH" (per aiutare, in italiano - ndr).

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da ZASPORT (@zasport) in data:

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Надежда Жукова (@nadinzhuk) in data:

Da parte sua la stessa infermiera ha rivelato di non aver paura di ammalarsi di Covid-19.

"Faccio solo il mio lavoro", ha detto.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da ZASPORT (@zasport) in data:

A marzo una foto scattata da uno dei pazienti dell'ospedale, in cui la giovane donna indossava un bikini sotto la tuta protettiva, è diventata virale nel giro di pochi giorni.

L'infermiera era stata multata per aver violato il codice deontologico della professione, ma gli utenti dei social network si sono schierati a difesa della giovane. Diversi alti funzionari russi, tra cui il governatore di Tula e il ministro della Sanità della regione, si sono schierati con dichiarazioni pubbliche a sostegno di Nadia ed hanno apprezzato il suo lavoro nei momenti difficili della pandemia.

Tags:
Social Network, Società, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook