17:35 28 Novembre 2020
Virale
URL abbreviato
0 24
Seguici su

Nella città polacca di Nowy Sacz, tra le rovine di un castello del XIV secolo distrutto durante la seconda guerra mondiale, è stato trovato un forziere con un tesoro d'argento. Lo riporta l'edizione locale miastons.pl.

Il tesoro è stato scoperto da esperti della Historical Research Association durante gli scavi al Castello Reale. Nel baule ritrovato c'erano calici, vasi, posate e stoviglie d'argento, per un totale di 103 articoli fabbricati in Polonia e Austria a cavallo tra il XIX e il XX secolo.

Si ritiene che l'argento appartenesse ad una famiglia ebrea locale, che gli occupanti tedeschi rinchiusero nel ghetto nel 1942 dove trovò la morte, scrive First News.

Nowy Sacz fu fondato da Venceslao II di Boemia nel 1292, otto anni prima di diventare re di Polonia. La città era situata vicino all'importante rotta commerciale verso l'Ungheria, il che la rese un punto strategicamente importante.

Per trecento anni, il castello fu la residenza dei re polacchi. Aveva due torri angolari, un edificio residenziale centrale a più piani e, probabilmente, un fossato che separava il castello dalla città stessa.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, il Castello Reale fu una caserma per soldati tedeschi e un deposito di munizioni; nel 1945 fu fatto saltare in aria dai partigiani polacchi.

Correlati:

L'altro lato della Brexit, Londra dovrà restituire i tesori "illeciti" del British Museum
Tesori per un miliardo di euro rubati da un museo a Dresda, criminali in fuga - Video
Grecia, quattro "cacciatori di tesori" trovati morti in una grotta
Tags:
Polonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook