04:16 25 Ottobre 2020
Virale
URL abbreviato
0 01
Seguici su

Il duca di York è caduto in disgrazia l'anno scorso a seguito di un'intervista rilasciata alla Newsnight della BBC sulla sua sfortunata associazione con il molestatore sessuale Jeffrey Epstein. Ora l'intervista potrebbe essere premiata con uno dei premi più prestigiosi del settore.

L'intervista del principe Andrew sulla sua amicizia con il finanziere caduto in disgrazia Jeffrey Epstein, che ha fatto così tanti titoli lo scorso anno, è stata nominata per un BAFTA Film Awards nella categoria Notizie. È interessante notare che il nipote del duca di York, il principe William, è stato presidente del BAFTA dal 2010.

L'intervista è stata condotta da Emily Maitlis per la Newsnight della BBC a novembre che ha ulteriormente aggravato lo scandalo, spingendo il secondo figlio della Regina Elisabetta a dimettersi dai suoi doveri pubblici. Una delle maggiori critiche fatte al principe Andrew è stato il suo rifiuto di rimpiangere la sua associazione con Epstein, anche dopo la condanna del finanziere

Gli spettatori sono stati anche sorpresi dalla confusione nella testimonianza del principe Andrew riguardo alla sua presunta conoscenza della presunta schiava sessuale di Epstein Virginia Roberts Giuffre. La donna ha affermato in precedenza di essere stata costretta a fare sesso con il principe in almeno tre occasioni a New York e Londra, tra il 1999, quando aveva solo 17 anni e il 2002.

Durante l'intervista il principe ha sostenuto di non ricordare di aver incontrato Giuffre, nonostante l'esistenza di una foto insieme. Ha anche detto che nel giorno di uno dei presunti incontri tra i due nel 2001, era impegnato a stare a casa con i suoi figli dopo essere andato a una festa al Pizza Express.

Nonostante lo scandalo che il duca di York ha dovuto affrontare dopo lo spettacolo, Maitlis ha espresso ancora la sua ammirazione per il "candore" del principe e ha notato che il suo programma non tentava di "abbattere i reali".

Il principe Andrew è stato anche accusato dal procuratore con sede negli Stati Uniti Geoffrey Berman di rifiutarsi di cooperare con i funzionari dell'FBI in relazione all'indagine in corso sui reati sessuali di Jeffrey Epstein.

Il caso Epstein

L'ex magnate finanziario è morto nella sua cella nell'agosto 2019, in attesa di processo per accuse di traffico sessuale. La sua morte è stata giudicata un suicidio, ma molti sono rimasti sospettosi dell'incidente tra le molte potenti connessioni dell'uomo d'affari ed è stata avviata una campagna sui social media con l'hashtag #EpsteinDidntKillHimself.

Correlati:

Le vittime dello scandalo sessuale Epstein ora vogliono fare i conti anche con il Principe Andrew
Ragazza accusa Epstein di molestie durante un Royal Party organizzato per Principe Andrew
Caso Epstein: avvocato di Virgina Giuffre accenna a nuove prove contro Principe Andrew
Tags:
Scandalo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook