10:05 29 Maggio 2020
Virale
URL abbreviato
La pandemia del coronavirus: contagi mondiali si avvicinano a 2 milioni (10-15 aprile) (58)
260
Seguici su

Il presentatore, che era già stato licenziato da un altro canale tre anni fa per aver definito una cantante di colore una "scimmia", ora ha generato un'altra ondata di sdegno.

Un'anchor di una TV brasiliana è stato sospeso per aver suggerito che le persone che si ammalano con il nuovo coronavirus dovrebbero essere messe nei campi di concentramento.

Marcao de Povo, il conduttore del famoso programma Primeiro Impacto, ha fatto tale dichiarazione durante il telegiornale di mercoledì.

"Non sarebbe interessante creare un posto, con l'aiuto delll'esercito, la marina, l'aeronautica militare, dove tutte le persone che hanno sintomi, che hanno il coronavirus, vengono curate invece di diffondere il virus?" ha affermato rivolgendo il discorso direttamente al presidente Jair Bolsonaro.

"Non sarebbe interessante istituire un campo di concentramento, con equipaggiamento di cura, con le attrezzature più sofisticate, con i migliori professionisti, e mettere lì queste persone con i sintomi?"

Sebbene i campi di concentramento siano stati utilizzati da molti governi, tra cui la Gran Bretagna nella seconda guerra anglo-boera contro i coloni olandesi e gli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale contro i giapponesi americani, il termine è più comunemente associato alla Germania nazista.

Quindi non dovrebbe essere una sorpresa che i commenti del presentatore abbiano scatenato una reazione sui social media con molti utenti che lo hanno definito un nazista.

"Non è solo una questione di ignoranza concettuale e l'uso sfortunato di un termine che si riferisce al genocidio praticato dai nazisti", ha detto il Museo dell'Olocausto del Brasile a Curitiba. "Questa idea è di per sé esplicitamente dannosa e criminale."

"Ciao, Marcão do Povo, sai chi ha suggerito la stessa cosa nel 1939?" ha twittato l'artista brasiliana Marina Amaral, che ha colorato le foto in bianco e nero di Auschwitz.

L'autrice Rosana Hermann ha scritto: “Stasera è la notte di Pessach. Gli ebrei di tutto il mondo celebrano e ricordano questa data molto importante. Poi vedo che questo essere, Marcão do Povo, propone campi di concentramento per "coloro che hanno il coronavirus".

Ore dopo la messa in onda del programma, il datore di lavoro di Povo, la rete televisiva SBT, ha annunciato di averlo estromesso. SBT ha preso le distanze dai suoi commenti e si è scusata con chiunque potesse essere stato offeso.

"Ci dispiace sinceramente che l'anchor abbia utilizzato la nostra piattaforma in modo tale da andare contro i nostri principi così profondamente", si legge nella dichiarazione. "Il presentatore è stato sospeso dalle sue funzioni."
Tema:
La pandemia del coronavirus: contagi mondiali si avvicinano a 2 milioni (10-15 aprile) (58)

Correlati:

Coronavirus, Brasile: per presidente Bolsonaro "criminali" i governatori che proclamano quarantena
Brasile, positivo il segretario di Bolsonaro
Brasile, traghetto si ribalta in Amazzonia: 18 morti
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook