14:23 09 Luglio 2020
Virale
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Due sorelle cambogiane, di 98 e 101 rispettivamente, si sono riviste per la prima volta in 47 anni dopo entrambe pensavano che l'altra fosse morta durante il regno del terrore dei Khmer rossi negli anni '70.

Lo riferisce Bbc.

Bun Sen, 98 anni, oltre alla sorella di 101 anni ha anche incontrato suo fratello di 92 anni, che pensava fosse morto, ha detto una ONG locale. Le due sorelle si videro per l'ultima volta nel 1973, due anni prima che i comunisti guidati da Pol Pot prendessero il controllo della Cambogia.

Si ritiene che circa due milioni di persone siano morte sotto il governo dei Khmer rossi. Molte famiglie furono distrutte durante questo periodo con bambini spesso strappati dai loro genitori mentre il regime cercava di esercitare il controllo assoluto sul paese.

Bun Sen perse il marito sotto il regime di Pol Pot, che fu rovesciato nel 1979 e infine si stabilì vicino alla famosa discarica di Stung Meanchey nella capitale, Phnom Penh.

Per molto tempo ha trascorso le sue giornate in un bidone della spazzatura, alla ricerca di materiali riciclabili da vendere e prendendosi cura dei bambini nel quartiere povero. Aveva sempre avuto il sogno di visitare la sua città natale nella provincia di Kampong Cham, a soli 90 miglia a est della capitale Phnom Penh.

Ma numerosi fattori, come l'età e l'incapacità di camminare, avevano reso il viaggio troppo difficile.

Dopo quasi 50 anni, Bun Sen ha potuto rivedere la sorella maggiore Bun Chea e il fratello minore la scorsa settimana.

"Avevo lasciato il mio villaggio molto tempo fa e non sono mai tornata. Ho sempre pensato che le mie sorelle e i miei fratelli fossero morti", ha detto Bun Sen.

Correlati:

Almeno 3 persone sono morte dopo il crollo di un edificio in costruzione in Cambogia - Agenzia
Russia invita Cambogia ad aderire a database antiterrorismo di Mosca
Cambogia, sospese le esercitazioni militari annuali con gli USA
Tags:
Cambogia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook