I tifosi posano vicino al Mausoleo di Lenin

“File di almeno un’ora”: perché i tifosi vogliono visitare il Mausoleo di Lenin

© Sputnik . Kirill Kallinikov
Opinioni
URL abbreviato
1120

File in Piazza Rossa: una delle attrazioni principali per i tifosi di calcio in questi giorni è stato il Mausoleo di Lenin. Sputnik ha scoperto cosa spinge le persone ad aspettare in piedi sotto il sole cocente per almeno un’ora e perché la rivoluzione russa interessa agli stranieri.

"C'è molta gente", dice il poliziotto che mantiene l'ordine in questa zona. "Se volete entrare, vi consiglio di aspettare la fine dei Mondiali. Infatti, ogni mattina verso le 10 si radunano moltissime persone e ci sono file di almeno un'ora. Alcuni, soprattutto i cinesi, arrivano in anticipo, forse anche per lei sei del mattino".

Sono moltissimi i turisti a passeggiare per la Piazza Rossa. Alcuni portano le bandiere della propria squadra sulle spalle come se fossero un mantello. Altri comprano i berretti militari russi e se li provano. Altri ancora intonano ad alta voce la melodia di "Kalinka-malinka". In fila al Mausoleo di Lenin vi sono molti turisti dall'America Latina.

"Siamo in Russia dal 12 giugno", racconta Edgar Augusto dalla Colombia, in viaggio con i genitori. "Siamo già stati a Saransk, Kazan, Nizhny Novgorod. Oggi siamo arrivati qui al Mausoleo perché Lenin è stato il leader della rivoluzione russa. Mio padre ha letto moltissime sue opere. E ha letto anche Marx ed Engels. A mio padre interessa la rivoluzione. Anche io ho letto qualcosa: mi intriga la letteratura storica. Non mi aspetto di vedere niente di speciale nel mausoleo. Penso solo che sia una cosa da fare".

Oltre al Mausoleo e alla Piazza Rossa, Edgar ha visitato anche il parco Zaryadye di Mosca ed è rimasto impressionato dalla metropolitana della città: "Incredibilmente bella: tutte le stazioni sono diverse tra di loro. È meravigliosa!"

Il teatro Bolshoj, la Piazza Rossa e poi verso il parco Zaryadye: questo sembrerebbe essere il percorso preferito dai tifosi che arrivano nella capitale solo per qualche giorno. Il tempo per visitare tutte le attrazioni non è poi molto.

Due spagnole stanno discutendo per cercare di capire come arrivare il più velocemente possibile al Metochio Krutitsky su via Taganskaya partendo dalla Piazza Rossa. Questa insolita scelta indica che le due ragazze si sono preparate prima di mettersi in viaggio. Ma la maggior parte dei turisti si limita ai luoghi più famosi.

"Abbiamo già passeggiato nei pressi del teatro Bolshoj, oggi faremo un giro alla Piazza Rossa", dice Jérémy dalla Francia. "Pensiamo di tornare a Mosca fra un anno per visitare la città con più attenzione".

"Vorremmo entrare nel Mausoleo perché è un pezzo di storia", continua. "Nelle scuole francesi si studia la rivoluzione russa, quindi conosciamo la storia di Lenin e dei bolscevichi. Se mai lo seppelliranno, non lo vedremo più".

Le persone in fila per il Mausoleo aspettano dietro a una recinzione poco lontano dall'entrata. Lì vicino molti turisti fanno dei selfie. Probabilmente non hanno ben presente cosa stanno fotografando.

Marcos dal Brasile fa delle fotografie come tutti gli altri. Ma alla domanda su cosa ci sia dentro al Mausoleo risponde dicendo: "È qualcosa legato alla Seconda guerra mondiale o, forse anche prima, alla rivoluzione russa? Ho sentito parlare di Lenin ma non sono sicuro di capire di cosa si tratti".

Coloro che hanno fatto la fila e sono entrati escono con la sensazione di aver fatto il loro dovere.

"Era una cosa interessante da fare", confessa Jessy dal Brasile. "Quando sono sceso pensavo che fosse solo una tomba. Sono una persona curiosa e, se ci fosse la possibilità di vedere il corpo di Michael Jackson o del presidente Kennedy, non mi tirerei indietro".

Pochi giorni fa una collaboratrice del Museo di Mosca ha pubblicato un post su Facebook in cui affermava che i turisti che arrivano a Mosca per i Mondiali preferiscono il Mausoleo alla Tretyakovskaya.

In effetti il Mausoleo di Lenin, sebbene da tempo non attiri più l'attenzione dei russi, è probabilmente la prima attrazione turistica per i tifosi. E di certo non è per motivazioni ideologiche.

"È un posto molto importante per me", dice Felipe dalla Colombia. "Qui si trova il corpo di un uomo che ha fatto la storia. Per me è importante tutto ciò che è legato a Lenin. Ma non pensiate che io simpatizzi per le idee della rivoluzione. Il mio è un mero interesse storico".

Tags:
mausoleo, Turisti stranieri in Russia, Vladimir Lenin, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik