Una coreografia del derby tra Lokomotiv e Spartak Mosca

Una Lokomotiv di ricordi, Pelizzoli parla di Mosca dieci anni dopo

© Sputnik . Alexander Vilf
Opinioni
URL abbreviato
Mondiali di Calcio 2018 (66)
180

Dopodomani mancheranno 200 giorni all'inizio dei Mondiali di Calcio 2018. Sono passati invece 10 anni dall'arrivo in Russia del portiere italiano Ivan Pelizzoli, che in'intervista a Sputnik Italia ricorda la sua esperienza moscovita.

Era l'estate del 2007 quando per 3 milioni di euro Pelizzoli passò dalla Roma alla squadra delle ferrovie russe.

Era anche un'altra Mosca e un'altra Russia. I grandi progetti sportivi (Olimpiadi a Sochi e, appunto, Mondiali) erano lontani dall'essere ancora soltanto presentati ed il clima, anche internazionale, era ben più rilassato: per dirne una, i prodotti italiani si trovavano tranquillamente nei supermercati.

Nel calcio russo iniziavano ad affiorare soldi, tanti, e le principali squadre facevano spesa all'estero, sudamerica in primis. Quella di Pelizzoli a Mosca fu un'esperienza agrodolce: tra i ricordi positivi ci sono la coppa di Russia vinta nel 2007 e la grande simpatia da parte dei tifosi, che gli vollero subito bene per via del suo nome russo.

Ivan Pelizzoli fa sua la palla anticipando l'attaccante Vagner Love in una partita contro il CSKA Mosca
© Sputnik .
Ivan Pelizzoli fa sua la palla anticipando l'attaccante Vagner Love in una partita contro il CSKA Mosca

Ricordi lontani, ma nitidi, quelli che Ivan Pelizzoli condivide con Sputnik Italia. Con lui sulle pagine di Sputnik Italia, si apre una serie di interviste agli stranieri che hanno lasciato un'impronta nel calcio russo in preparazione ai Mondiali dell'anno prossimo.

Tu sei stato uno dei primi italiani ad aprire le porte del calcio russo. Col tempo il movimento è cresciuto e dopo di te sono venuti altri giocatori (Criscito, Bocchetti, Rosina) e allenatori (Spalletti, Carrera, Mancini) che hanno avuto e stanno avendo grandi risultati. Avresti mai pensato in quegli anni, che la Russia avrebbe potuto ospitare i Mondiali di calcio?

Quando io ero a Mosca in effetti si parlava già della possibilità di ospitare i mondiali e si stavano muovendo per rifare gli stadi e progettarne di nuovi.

In un'intervista hai detto che da allora non sei più tornato in Russia perché non hai avuto tempo di rifare il visto, ora che per i mondiali i turisti in possesso di un biglietto non avranno bisogno del visto, quindi verresti a vedere i Mondiali?

Non sono più stato a Mosca dopo i 2 anni giocati alla Lokomotiv e, purtroppo, non penso di venire a vedere i Mondiali la prossima estate, anche perché con l'Italia fuori dai giochi non saprei per chi tifare. 

In Russia un tuo grande amico era l'ex giocatore della Roma, Sergej Gurenko. Vi sentite ancora? E se si, che cosa vi raccontate?

Uscivamo sempre insieme anche perché lui parlava italiano e mi è stato utile per conoscere la città è la lingua. Adesso non ci sentiamo più.

Sergey Gurenko contrastato dai giocatori del Milan Cafù e Kakà
© Sputnik .
Sergey Gurenko contrastato dai giocatori del Milan Cafù e Kakà

Su alcuni media si legge che andare in Russia ai mondiali sarà pericoloso. Di cosa dovrebbero avere "paura" i tifosi: del freddo, delle tentazioni (vodka, belle ragazze) che potrebbero distrarli durante i mondiali, o di nulla?

Se un giocatore è un professionista non si farà distrarre dalle tentazioni, anche se ci sono discoteche bellissime.

Tu che hai giocato (Bergamo) e giochi in una piazza con tifoserie molto calde, che ricordi hai dei tifosi russi? Sono davvero così cattivi come si dice?

Io non ricordo la violenza dei tifosi, anche perché quelli della Lokomotiv erano molto caldi sugli spalti ma in città ti lasciavano vivere e non davano pressioni come invece succede spesso in Italia.


Nelle file della Lokomotiv Pelizzoli vinse una coppa di Russia nel 2007 e giocò in totale 26 partite. Nel 2009 tornò in Italia, all'Albinoleffe. Attualmente Ivan Pelizzoli milita in serie B nel Foggia Calcio.

I Mondiali di calcio 2018 si terranno dal 14 giugno al 15 luglio in 12 città russe: Mosca, San Pietroburgo, Kazan, Sochi, Ekaterinburg, Rostov sul Don, Volgograd, Nizhny Novgorod, Kaliningrad, Samara e Saransk.

Leggi tutte le notizie sui Mondiali 2018

Tema:
Mondiali di Calcio 2018 (66)
Tags:
calcio, Mosca
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik