16:39 10 Aprile 2021
Videoclub
URL abbreviato
313
Seguici su

Una fossa comune con i resti scheletrici di almeno 29 persone, comprese donne e bambini, è stata ritrovata in una foresta situata nel sobborgo di Bialoleka a Varsavia.

I membri dell'Istituto polacco di memoria nazionale hanno scavato i resti umani di quello che si pensa essere un gruppo di vittime dei crimini nazisti tedeschi durante la seconda guerra mondiale, numerando scheletri e teschi in un'area delimitata nella foresta in presenza del vicepresidente dell'Istituto polacco di memoria nazionale.

"Tutto indica che abbiamo a che fare con fosse della morte, che sono state create qui durante l'occupazione tedesca, e che questi sono crimini tedeschi", ha detto il vicepresidente dell'Istituto polacco di memoria nazionale Krzystof Szwagrzyk.

Verranno effettuati test forensi sui resti scheletrici nel tentativo di fare più luce sulla scoperta. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altri video