22:32 27 Febbraio 2020
Videoclub
URL abbreviato
0 190
Seguici su

Il personale militare si è allenato in simulazioni di combattimento usando la stazione radar Don-2N.

Martedì, a Sofrino, il personale militare si è allenato in simulazioni di combattimento usando la stazione radar Don-2N, progettata per rilevare missili balistici intercontinentali di nuova generazione e distruggere bersagli missilistici singoli in gruppo dotati di stazioni di disturbo elettronico attive e falsi bersagli di varie tipologie.

Durante le esercitazioni è stata dimostrata l'organizzazione del servizio di combattimento degli ufficiali presso il posto di comando della stazione, il lavoro della squadra di combattimento del sistema missilistico anti-balistico con lanciatori di missili a terra, le operazioni pratiche delle squadre responsabili del sistema di difesa anti-balistico e la distruzione di missili balistici convenzionali di un potenziale nemico che attacca la capitale.

Il radar Don-2N è costituito da singoli radar a microonde situati in ciascuno dei suoi angoli per avvertire di un possibile attacco a Mosca. Il sistema, che è costantemente in piena allerta, è operativo 24 ore al giorno. È in grado di colpire missili balistici intercontinentali (ICBM) a una distanza di 3.700 km, sotto il controllo del supercomputer Elbrus-2.

Il radar appartiene al sistema di difesa missilistica A-135 (ABM) dispiegato intorno a Mosca, che opera con missili 53T6.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altri video