06:53 29 Ottobre 2020
Videoclub

La Vittoria sarà nostra! L'annuncio della guerra 75 anni fa

Videoclub
URL abbreviato
5100
Seguici su

Il 22 giugno 1941 l'Unione Sovietica venne attaccata dalla Germania nazista. La Grande Guerra Patriottica durò 1418 giorni, che si concluderanno il 9 maggio 1945, con la vittoria.

Nella notte fra il 21 e il 22 giugno la Germania nazista iniziò i bombardamenti sul territorio dell'Unione Sovietica. Era il segnale che Hitler aveva iniziato la guerra contro l'URSS. La mattina successiva, con questo discorso, entrato nella storia, tutto il paese seppe dell'inizio della guerra:

Attenzione è Mosca che parla:
Trasmettiamo un importante messaggio del governo. Cittadini e Cittadine dell'Unione Sovietica, oggi alle 4 di mattina, senza nessuna dichiarazione di guerra, le forze armate tedesche hanno attaccato i confini dell'Unione Sovietica.
E' iniziata la Grande Guerra Patriottica del popolo sovietico contro gli aggressori nazifascisti tedeschi. La nostra causa è giusta, il nemico sarà distrutto, la vittoria sarà nostra.

Le forze armate tedesche impiegarono 3500 aerei, 4000 carri armati e 190 divisioni, ma quanto detto dalla voce che annunciò l'inizio e la fine della guerra — si rivelò vero: la vittoria fu dell'Unione Sovietica.

Correlati:

Il prezzo della Vittoria: 75 anni fa iniziava la Grande Guerra Patriottica
Scalea: “La vittoria della Brexit potrebbe provocare in Europa un 'effetto domino'”
Giorno della Vittoria, parola ai veterani
Giorno della Vittoria, 16 mln di persone hanno preso parte a eventi celebrativi in Russia
Tags:
Inizio Seconda guerra mondiale, Giorno della Vittoria, Iosif Stalin, Adolf Hitler, Unione Sovietica
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altri video