22:56 11 Dicembre 2019
Tema
Mondo

L'operazione turca "Fonte di Pace" in Siria

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato il 9 ottobre l'avvio dell'operazione militare Fonte di Pace in Siria contro il Partito dei Lavoratori del Kurdistan (Pkk) e il gruppo terroristico Daesh.

 

Il 10 ottobre ha fatto sapere all'Unione Europea che se riterrà l'operazione militare in Siria un'occupazione della Turchia, allora aprirà i confini per permettere ai profughi siriani di raggiungere l'Europa.

 

Ha duramente attaccato quelli che "non hanno mai visto" le forze curde di autodifesa e quelli che "dicono ad Ankara di farsi da parte".

 

Il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, parlando dell'operazione militare della Turchia in Siria ha dichiarato che Mosca cercherà di instaurare un dialogo tra Damasco e Ankara.

 

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha dichiarato che l'Italia è favorevole all'introduzione di misure per indurre la Turchia ad annullare l'operazione e ha convocato l'ambasciatore turco in Italia.

 

Il presidente Trump ha rilasciato un tweet sul conflitto turco-curdo giovedì, scrivendo che le due parti "hanno combattuto per sempre" e che Ankara "aveva programmato di attaccare i curdi per molto tempo". Ha offerto di colpire la Turchia molto duramente finanziariamente e con sanzioni se non rispetteranno le regole.