09:48 18 Maggio 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
0 01
Seguici su

Si tratta del più grande focolaio di suina riscontrato in Giappone negli ultimi 3 anni.

Un focolaio di peste suina classica è stato segnalato nella prefettura giapponese di Tochigi, stando a quanto riportato dall'emittente nipponica NHK.

Si precisa che nei due allevamenti in cui è stata rilevata la malattia verranno abbattuti nel complesso 37.000 suini, proprio onde evitare la diffusione del virus.

Si tratta del numero più alto di capi dal 2018, quando la peste suina è stata segnalata nuovamente in Giappone dopo un periodo di assenza che era durato 26 anni.

Le autorità della prefettura di Tochigi prevedono che le operazioni di abbattimento del bestiame possano durare all'incirca per un mese.

Il nuovo ceppo di influenza suina

Nel giugno del 2020 in Cina era stato scoperto un nuovo ceppo d'influenza suina che gli scienziati temono possa scatenare una nuova pandemia.

Il virus dell'influenza, denominato G4 EA H1N1, discende a livello genetico dell'A / H1N1, che ha causato la pandemia d'influenza suina del 2009.

Si ritiene che questa nuova varietà sia una combinazione di tre varietà influenzali: A / H1N1, presente negli uccelli europei e asiatici, e una H1N1 nordamericana che ha geni da virus dell'influenza aviaria, umana e suina.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook