01:49 08 Maggio 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
0 02
Seguici su

Uno dei membri del team scientifico ha sottolineato l'importanza di indagare "tutte le tecnologie di neutralizzazione degli asteroidi al fine di massimizzare gli strumenti a disposizione", suggerendo che, in alcuni casi, una soluzione nucleare potrebbe essere preferibile.

Gli scienziati del Lawrence Livermore National Laboratory, negli Stati Uniti, stanno cercando di sviluppare un nuovo metodo per alterare le traiettorie degli asteroidi che potrebbero minacciare la Terra. Lo riferisce KTVT, rete affiliata alla CBS.

Secondo l'emittente i ricercatori hanno unito le loro forze a quelle di "un team di tecnologi dell'Air Force" e, come ha spiegato il membro del team Lansing Horan IV, hanno messo gli occhi sulla radiazione di neutroni prodotta da una detonazione nucleare per raggiungere il loro obiettivo.

Notando che i neutroni possono essere più penetranti dei raggi X, Horan ha spiegato che "questo significa che una resa di neutroni può potenzialmente riscaldare quantità maggiori di materiale superficiale di un asteroide e quindi essere più efficace per deviare gli asteroidi rispetto a una resa di raggi X".

Le due opzioni di base per affrontare un asteroide in arrivo, ha detto Horan, sono l'interruzione - che essenzialmente significa fornire energia sufficiente per frantumarlo in numerosi frammenti - e la deflessione - che ne altera il corso con una scarica di energia.

Sebbene l'interruzione "verrebbe probabilmente presa in considerazione se il tempo di preavviso prima dell'impatto di un asteroide è breve e/o l'asteroide è relativamente piccolo", la deflessione "potrebbe essere generalmente preferita come opzione più sicura ed 'elegante' se avessimo tempo di preavviso a sufficienza per attuare questo tipo di risposta".

"Un obiettivo finale sarebbe quello di determinare lo spettro ottimale di energia dei neutroni, la diffusione delle uscite di energia dei neutroni che depositano le loro energie nel modo più ideale per massimizzare la variazione di velocità risultante o la deflessione", ha detto.

Il ricercatore ha inoltre sottolineato l'importanza di studiare e comprendere "tutte le tecnologie di mitigazione degli asteroidi al fine di massimizzare gli strumenti a nostra disposizione", sostenendo che, in alcuni scenari, l'uso di un dispositivo nucleare "avrebbe diversi vantaggi rispetto alle alternative non nucleari".

"In effetti, se il tempo di preavviso è breve e/o l'asteroide incidente è grande, un esplosivo nucleare potrebbe essere la nostra unica opzione pratica per la deflessione e/o l'interruzione", ha osservato.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook