07:27 17 Aprile 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
0 30
Seguici su

I dolci non dovrebbero essere consumati più di 1-2 volte a settimana ed i bambini non dovrebbero riceverli come una sorta di premio, ha dichiarato a Sputnik Antonina Starodubova, capo nutrizionista del dipartimento della salute di Mosca.

"La regola è una per tutte: meno si mangiano meglio è. Secondo le raccomandazioni dell'Oms, ora non è consigliabile consumare più di 50 grammi di zuccheri aggiunti al giorno. Allo stesso tempo, molti esperti ora credono che dovresti assumere non più di 25 grammi di zucchero al giorno. Nella porzione media del pancake ci sono 30 grammi di zucchero. Per aderire alle raccomandazioni, è necessario controllare rigorosamente la quantità di zucchero e dolci nella dieta e limitare i dolciumi e le bevande gassate zuccherate," ha detto Starodubova, rispondendo alla domanda su quanti dolci una persona può concedersi senza nuocere alla salute. 

Secondo l'esperta, i risultati delle ultime ricerche condotte dall'authority russa per il benessere dei consumatori Rospotrebnadzor nell'ambito del Progetto Nazionale Demografico hanno dimostrato che la quota di dolciumi e dolci nella dieta degli scolari è molto alta. Questo è un problema per il Paese, quindi gli sforzi, soprattutto da parte di genitori, educatori e medici, dovrebbero essere volti ad aiutare i bambini a non abusare dei dolci e scegliere alternative sane.

"È molto importante che i piatti e i cibi dolci non siano considerati un premio per i bambini. Non puoi agire secondo lo schema "sei bravo, mangia una caramella" o "ti sei comportato male oggi, non mangerai dolci". I dolci sono "un piatto festivo", puoi mangiarli 1-2 volte a settimana, sabato o domenica, ma non come ricompensa o punizione", ha osservato la Starodubova.

La nutrizionista ha detto che ai dolci si possono scegliere alternative come bacche e frutta, oppure dessert senza zucchero o a basso contenuto di zucchero, come gelatina o caramelle fruttate. In questo caso bisogna prestare attenzione alla composizione chimica del prodotto e al contenuto di zucchero e carboidrati semplici in esso contenuti.

Tags:
Alimentazione, Cibo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook