16:33 10 Aprile 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
Di
211
Seguici su

Partirà dalla base di Kourou, nella Guyana francese, dove arriverà via nave dalla California, scortato dalla marina Usa. Con uno specchio del diametro di 6,5 metri lo strumento progettato dalla Nasa permetterà di osservare in modo dettagliato la nostra e le altre galassie.

Dopo 14 anni il James Webb Space Telescope (JWST), il mega telescopio spaziale della Nasa, che vale 10 miliardi di dollari è pronto per essere spedito in orbita. Partirà il prossimo autunno dalla base di Kourou, nella Guyana francese, e sarà portato nello spazio dal razzo Ariane 5.

Una volta superata l’atmosfera terrestre continuerà a viaggiare fino all’inserimento in orbita. Solo allora avverrà l’operazione di esposizione degli esagoni dello specchio primario, con la protezione di un enorme scudo termico, delle dimensioni di un campo da tennis.

Come si legge sul Post i test effettuati nel marzo del 2020, che comprendevano anche la prova generale di assemblaggio, il software e l’apertura dello scudo, sono stati positivi.

Proprio lo scudo termico funzionale all’apertura dello specchio primario è stato la causa dei ritardi nella progettazione, dopo una serie di fallimenti nel dispiegamento e problemi relativi.

Lo specchio, invece, ha un diametro di 6,5 metri, più di due volte superiore a quello del telescopio Hubble, che da 30 anni si trova a 530 chilometri dal nostro pianeta e permette agli studiosi di osservare le diverse galassie.

Si tratta di un sistema che catalizza la luce indirizzandole verso i sensori dello strumento. Le sue dimensioni, tuttavia, non permettono di farlo arrivare in orbita già montato. Per questo è stato diviso in 18 parti di forma esagonale rivestite d’oro che si ricomporranno direttamente nello spazio.

È questa l’operazione più delicata. Se qualcosa andasse storto, infatti, sarebbe impossibile agire dal nostro pianeta e il telescopio rischierebbe di essere inutilizzabile.

Il JWST arriverà fino ad 1,5 chilometri di distanza dalla Terra e grazie alla strumentazione di ultima generazione consentirà osservazioni molto più dettagliate.

Tutto sembra essere pronto per il lancio. L’unico nodo resta quello del trasporto, dalla California, sede dei test, alla Guyana Francese, dove si trova la base dalla quale prenderà il volo.

Le dimensioni consentono soltanto lo spostamento via nave tramite il Canale di Panama. La data dell’inizio del viaggio del super telescopio è top secret per evitare di finire nel mirino di organizzazioni criminali. Proprio per questo è probabile che il carico sarà scortato da navi della marina militare degli Stati Uniti.

 

Correlati:

30° anniversario del telescopio Hubble: immagini sconosciute dello spazio, pubblicate dalla NASA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook