10:45 14 Aprile 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
292
Seguici su

La Swedish Space Corporation (SSC) ha annullato un controverso esperimento di geoingegneria per determinare se il rilascio di una nuvola di aerosol per bloccare il Sole potrebbe fermare o invertire il riscaldamento globale.

Ideato dai ricercatori dell'Università di Harvard e finanziato, tra gli altri, da Bill Gates, il cosiddetto Stratospheric Controlled Perturbation Experiment (o SCoPEx), pianificava di lanciare un pallone aerostatico ad alta quota nell'atmosfera che in seguito avrebbe dovuto rilasciare una nuvola di gesso (carbonato di calcio) per studiarne gli effetti sui raggi solari che raggiungono la Terra.

Il progetto, tuttavia, si è rivelato troppo controverso e ha alimentato una feroce opposizione da parte degli attivisti ambientali e dei Sami la popolazione indigena del nord della Fenno-Scandinavia (noti anche come lapponi). La Swedish Space Corporation (SSC) in risposta ha annunciato che il volo di prova fissato per giugno è stato annullato.

"La comunità scientifica è divisa sulla geoingegneria, compresi eventuali test tecnologici correlati come il volo di prova tecnico in mongolfiera pianificato dalla base di Esrange questa estate", ha affermato l'SSC in una dichiarazione.

"Ci sono voci forti sia a favore che contro la ricerca nel campo. Tuttavia, non esiste una chiara linea internazionale sull'opportunità di questo tipo di ricerca", ha detto il SSC nel comunicato stampa.

Il test del prossimo giugno, era pianificato dal centro di ricerca e di lancio di razzi vicino alla città di Kiruna, nel nord della Svezia - l'Esrange Space Center, e sarebbe dovuto essere parte di un importante studio, ma ha incontrato una feroce opposizione. In una lettera congiunta scritta a febbraio, il Consiglio Sami, che sostiene i pastori indigeni di renne Sami, e tre gruppi ambientalisti hanno avvertito che l'esperimento SCoPEx avrebbe avuto "conseguenze catastrofiche".

Nonostante tutte le assicurazioni di SCoPEx che l'esperimento non avrebbe rappresentato "alcun rischio significativo per le persone o l'ambiente" e avrebbe rilasciato solo una quantità limitata di particelle nell'aria, il Consiglio Sami si è opposto alla geoingegneria solare in quanto tale.

Gli attivisti hanno anche sostenuto che SCoPEx potrebbe potenzialmente distrarre dall'obiettivo vero di ridurre le emissioni di carbonio e avere "effetti sociopolitici irreversibili che potrebbero compromettere gli sforzi necessari al mondo per realizzare società a zero emissioni di carbonio".

L'esperimento aveva invece ricevuto il sostegno del Solar Geoengineering Research Program di Harvard, il cui sito web elenca Bill Gates tra i suoi donatori privati. In un intervento pubblico del 2010, Gates aveva azzardato che la geoingegneria solare sarebbe potuta essere una "polizza assicurativa" da tenersi “in tasca” nel caso altre strategie dovessero fallire.

David Keith, professore di fisica applicata presso la Harvard School of Engineering and Applied Sciences, ha definito la decisione dell'SSC di annullare l'esperimento come "una battuta d'arresto", ma ha suggerito che il progetto potrebbe trasferirsi negli Stati Uniti, dove un recente rapporto dell’Accademia Nazionale delle Scienze, Ingegneria e Medicina, ha invitato il governo a dedicare fino a 200 milioni di dollari a progetti di geoingegneria solare, se i problemi in Europa dovessero persistere.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook