19:52 11 Aprile 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
2 0 0
Seguici su

Il risultato è stato raggiunto appunto attraverso il test dello specchio. Ma il suo ideatore dubita delle conclusioni a cui è giunto il team guidato dal Dottor Paolo Baragli.

Secondo uno studio dell'università toscana i cavalli non solo si riconoscono allo specchio ma si piacciono e si ammirano come gli esseri umani. Gli equini rivelano un'intelligenza tale da permettergli di riconoscere il proprio riflesso, distinguere macchie e segni e anche di pulirli. Lo rivela lo studio di un team guidato dal Dottor Paolo Baragli, pubblicato sulla rivista Animal Cognition. 

Come previsto, inizialmente tutti i 14 cavali oggetto dell'esperimento hanno pensato di trovarsi di fronte a un altro animale, reagendo ognuno a suo modo. 

Poi hanno controllato dietro lo specchio, fino a iniziare a controllare il loro volto e le loro mosse lì riflessi.

"Dopo la prima fase, hanno un po' cercato di indagare per vedere se il cavallo nello specchio fosse effettivamente un loro riflesso", ha confermato Baragli.

In seguito è stata dipinta una X colorata sul muso degli equini, di cui ben 11 di loro hanno tentato di rimuoverla, dimostrando così di riconoscersi (una percentuale più alta di elefanti e delfini, animali che possiedono ugualmente questa facoltà).

Questa è la conclusione a cui sono giunti Baragli e il suo team analizzando 22 ore di video.

Di diverso parere invece l'ideatore di tale test, lo psicologo evoluzionista Gordon Gallup, dell'Università newyorchese di Albany, che non concorda sul fatto che i cavalli stessero davvero indagando sulle loro immagini speculari.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook