09:35 14 Aprile 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
0 36
Seguici su

Il progetto è volto al ripopolamento su altri pianeti qualora la Terra non dovesse più presentare condizioni idonee per ospitare la vita.

Gli scienziati hanno cominciato a elaborare piani per il ripopolamento, iniziando dalla Luna, sotto la cui superficie si collocherebbe la singolare banca del seme definita anche 'arca'. Lo riporta il 'New York Post'.

Si tratterebbe di un deposito di 6,7 milioni cellule riproduttive di specie terrestri, compresi gli esseri umani.

Dal momento che il pianeta potrebbe incorrere in disastri naturali, possibili impatti di asteroidi e un'eventuale guerra nucleare, al pari di Elon Musk gli scienziati stanno prendendo in considerazione i viaggi nello spazio per preservare la vita come la conosciamo.

L'autore dello studio a fondamento del progetto, Jekan Thanga ha detto che molte piante e animali sono "seriamente in pericolo", poiché devono vivere in un mondo dall'equilibrio fragile e precario, "dovuto all'attività umana e ad altri fattori che non comprendiamo completamente", che ha visto "perdite rapide negli ultimi decenni".

La cosiddetta 'arca', dislocata nei vari 'pozzi' lunari, preserverà quindi criogenicamente varie specie in caso di disastro globale.

"Possiamo ancora salvarle fino a quando la tecnologia non avanza per poi reintrodurre - in altre parole, metterle in salvo per il futuro", ha detto Thanga.
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook