23:58 17 Aprile 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Gli astrofisici avevano precedentemente rilevato uragani spaziali nelle atmosfere inferiori di Giove, Marte e Saturno e persino sul Sole, ma dubitavano che un evento simile potesse verificarsi nell'atmosfera superiore della nostra Terra.

Un team internazionale di scienziati guidato da ricercatori dell'Università di Shandong in Cina ha osservato il primo uragano spaziale mai visto sopra la Terra, una scoperta che hanno descritto come "incredibile". Secondo i risultati dello studio, pubblicato il 22 febbraio sulla rivista Nature Communications, i ricercatori hanno individuato il processo dopo aver analizzato osservazioni satellitari risalenti a sette anni fa.

"Fino ad ora non era certo che esistessero uragani di plasma spaziale, quindi è incredibile dimostrarlo con un'osservazione così sorprendente", ha affermato il professor Mike Wood, scienziato spaziale presso l'Università di Reading. “Questi uragani spaziali devono essere creati da un trasferimento insolitamente ampio e rapido di energia eolica solare e particelle cariche nell'atmosfera superiore della Terra”.

Ma che aspetto ha un uragano spaziale? Secondo i ricercatori, quella che hanno osservato sopra il Polo Nord era una massa vorticosa di plasma e si comportava in modo simile ai suoi fratelli sulla Terra, tranne che per un dettaglio: invece dell'acqua, l'uragano spaziale ha fatto piovere elettroni. I ricercatori affermano che l'evento è durato otto ore prima che l'uragano si spegnesse.

Il professor Mike Wood afferma che poiché il plasma e i campi magnetici nell'atmosfera esistono in tutto l'universo, la scoperta suggerisce che gli uragani spaziali potrebbero essere rintracciati anche vicino ad altri pianeti e satelliti come la Luna. I ricercatori affermano che è probabile che gli uragani spaziali influenzino le comunicazioni radio ad alta frequenza, oltre a disturbare la navigazione satellitare e i sistemi di comunicazione. Il processo può anche influenzare l'interazione tra i venti interstellari e altri sistemi solari.

Tags:
Terra, Spazio, scienza
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook