02:09 17 Aprile 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
1403
Seguici su

Il disco verde dell'ente regolatorio europeo potrebbe arrivare entro metà marzo, secondo quanto dichiarato da Armando Genazzani, rappresentante italiano nel comitato tecnico Chmp dell'Ema.

I cittadini dei Paesi europei potranno contare entro poche settimane su un nuovo vaccino anti-covid per iniziare le campagne di vaccinazione di massa. L'approvazione in uso d'emergenza del candidato vaccino sviluppato da Johnson & Johnson sarebbe in dirittura d'arrivo da parte dell'Agenzia Europea del Farmaco (EMA). Lo ha dichiarato questa mattina il professor Armando Genazzani ai microfoni di '24Mattino' su Radio24.

Genazzani, membro italiano del Comitato per i medicinali per uso umano (Chpm), ha annunciato che "nei primi 15 giorni di marzo potrebbe arrivare la decisione dell'Agenzia europea dei medicinali Ema". 

Per quanto riguarda le forniture messe a disposizione dell'Ue, "come per tutte le altre aziende che hanno i vaccini approvati la produzione aumenterà nel corso del tempo molto velocemente", ha aggiunto Genazzani che è anche docente di Farmacologia all'università del Piemonte Orientale. 

Sulla possibilità di somministrare una sola dose a chi ha già contratto il virus, in modo da accelerare le vaccinazioni, il professore ritiene che sia una "strategia possibile", però avverte che al momento i dati non sono completi ma "si può immaginare che le persone che non hanno mai visto il virus abbiano bisogno di due dosi di vaccino, mentre per quelle che hanno già avuto il Covid basti il richiamo".

Il vaccino anti Covid di Janssen, azienda farmaceutica del gruppo Johnson & Johnson, sarà il quarto ad essere approvato in Ue, dopo i vaccini mRna di Pfizer/Biontech e Moderna e dopo il vaccino Oxford di Astrazeneca. 

Il Covid-19 nel mondo

La distribuzione dell'antidoto anti-Covid nel mondo ha portato ad una progressiva riduzione dei contagi laddove le campagne di vaccinazione sono state implementate celermente. Ma il virus continua a diffondersi nei diversi Paesi del mondo. Ad oggi il bilancio della pandemia è di 113 milioni di casi e più di 2,5 milioni di morti, in base ai dati della John Hopkins University. 

 

Tags:
vaccino, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook