09:36 06 Maggio 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (277)
23420
Seguici su

L'Istituto nazionale per le malattie infettive di Roma ha inviato al ministero della Salute e alla Farnesina un parere tecnico scientifico sul vaccino russo. In precedenza l'assessore alla Salute della regione Lazio aveva chiesto di permettere l'utilizzo dello Sputnik V.

Lo Sputnik V è un vaccino con un ottimo profilo di sicurezza, con un'alta efficacia paragonabile a quella dei vaccini mRna di Pfizer e Moderna. Lo sostiene la squadra "Sperimentazioni Vaccini" dell'Istituto Spallanzani di Roma, in un parere tecnico scientifico inviato ai ministeri della Salute e degli Esteri, in cui si promuove il vaccino russo, considerato una risorsa nella lotta al Covid-19. 

Il profilo di sicurezza

Nelle nove pagine del parere sullo Sputnik V gli scienziati dello Spallanzani scrivono che i "dati disponibili depongono per un ottimo profilo di sicurezza a breve termine". Gli episodi avversi gravi correlati alla somministrazione anche di una sola dose costituiscono una percentuale prossima allo zero sia nel gruppo vaccino (0,43%), sia in quello placebo (0,4%). 

Nessuno degli eventi avversi è stato associato alla somministrazione del siero. Un comitato nazionale di monitoraggio dei dati ha confermato l'analisi dell'associazione tra vaccino ed eventi avversi.  

L'efficacia del vaccino 

Il vaccino Sputnik V è efficace al 100% nel prevenire i casi gravi di infezione da nuovo coronavirus. 

"I dati di efficacia clinica sia in termini di protezione dalla malattia sintomatica (superiore al 90%) che dalla malattia grave (100%) sono paragonabili ai due vaccini più efficaci attualmente disponibili e si sono dimostrati omogenei in tutte le fasce d'età", si legge nel rapporto.  

Lo Spallanzani certifica che il vaccino russo per efficacia è paragonabile ai vaccini mRna di Pfizer e Moderna, mentre è superiore al vaccino Oxford di Astrazeneca. L'efficacia stimata dello Sputnik V è del 92% mentre quella di Astrazeneca è dell'"82% dopo la seconda dose".

Una risorsa per la lotta al Covid-19

Il vaccino del centro Gamaleya permette di produrre la risposta anticorpale necessaria a scongiurare i casi di complicazioni e morti per Covid-19. La sua efficacia è stata testata su volontari con almeno 18 anni e appartenenti a tutte le fasce d'età. 

Il parere, firmato dal direttore sanitario dello Spallanza, Francesco Vaia, promuove il vaccino russo e "ritiene che Sputnik V possa avere un ruolo importante nei programmi vaccinali contro Sars-Cov-2".

Tema:
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (277)
Tags:
Coronavirus, vaccino, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook