03:31 02 Marzo 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
22422
Seguici su

Lo Sputnik V ora tutti lo vogliono dopo che la rivista scientifica The Lancet ha detto che appare essere sicuro ed efficace per combattere il coronavirus Sars-Cov-2.

Dopo la pubblicazione dello studio scientifico e dei dati del vaccino russo Sputnik V sulla rivista scientifica internazionale The Lancet, il numero di scienziati che si dice a favore dell’uso del vaccino contro il Coronavirus aumenta.

Così anche il virologo dell’ospedale Sacco di Milano, Giuliano Rizzardini, si dice a favore dell’uso dello Sputnik V anche in Italia.

“La differenza tra quelli americani e lo Sputnik V – spiega il virologo – è che quelli americani sono basati sulla tecnologia Rna sintetizzata in laboratorio, mentre quello russo su vettori adenovirali umani. Normalmente l’uso di questo tipo di vaccini basati su vettori adenovirali è limitato a una sola dose, ma i russi hanno cambiato il vettore in modo che il sistema immunitario non aggredisca la seconda dose e hanno un’efficacia del 92%”, lo riporta l’Agi.

Usare lo Sputnik V per combattere la proliferazione del nuovo coronavirus Sars-CoV-2 è quindi una cosa buona dice il virologo Rizzardini.

Ed inoltre, precisa, che comunque anche l’Ema verificherà l’efficacia e la sicurezza del vaccino prima di autorizzarlo in Europa, valutandolo anche “sui dati non pubblicati nell’articolo”. Un po’ come già avvenuto per il vaccino Pfizer-BioNTech, per il Moderna e per l’AstraZeneca.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook