01:55 05 Marzo 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
0 20
Seguici su

La terapia a base di anticorpi monoclonali si è rivelata efficace nel trattamento del Covid-19 ma ancora non ha ricevuto il via libera da parte dell'ente regolatore europeo.

Anche il ministro della Salute, Roberto Speranza, fa pressing sull'agenzia italiana del Farmaco (Aifa) affinché acceleri l'approvazione in Italia della terapia a base di anticorpi monoclonali. Oggi sarà la giornata decisiva per l'autorizzazione alle cure con i super anticorpi da usare nella lotta al coronavirus. 

Secondo quando scrive il Fatto Quotidiano nella sua versione cartacea oggi si riunisce l’Aifa con la Commissione tecnico scientifico (Cts) per decidere se dare il via libera all’uso d’emergenza del farmaco Bamlanivimab nelle terapie anti-Covid, alla stregua di quanto fatto in Germania.

Anche il presidente di Aifa, Giorgio Palù, spinge in questa direzione perché di queste armi "abbiamo bisogno soprattutto ora che c'è carenza di vaccini", ha dichiarato ai microfoni di Rai Radio1.

"Studi di fase 3 hanno mostrato come i monoclonali, se somministrati in fase precoce, riducono i ricoveri del 70% e la mortalità in soggetti gracili", ha detto. 

La Cts di Aifa in precedenza si è espressa in favore dell'attesa del via libera da parte di Ema, che nutrirebbe dubbi sull'efficacia del trattamento.

"Questa ortodossia non era necessaria in questo momento, perché abbiamo sia lo strumento giuridico, cioè la possibilità di decretazione d'urgenza da parte del ministero, sia i dati pubblicati", ha precisato Palù. 

La questione dell'apertura alle terapie con gli anticorpi monoclonali, prodotti in Italia in uno stabilimento di Latina, è diventata di strettissima attualità dopo la comunicazione di tagli alle consegne di vaccini da parte delle aziende farmaceutiche fornitrici. 

L’offerta di 10mila dosi gratis a ottobre

A ottobre la compagnia farmaceutica americana Eli Lilly, che ha la sua base europea in Italia, aveva offerto la sperimentazione gratuita dei monoclonali per 10mila pazienti sul territorio italiano.

All’epoca della riunione tra i vertici del governo, dell’Aifa, del Comitato tecnico scientifico e della società americana l’offerta della sperimentazione venne fatta cadere nel vuoto.

Tags:
Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook