20:27 07 Marzo 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

La prossima estate potrebbe non essere inusuale vedere persone inalare un farmaco nebulizzato per proteggersi le narici contro il Coronavirus: in arrivo lo spray nasale anti-Covid.

Proteggersi le vie respiratorie contro il Coronavirus con uno spray nasale. All’idea ci ha pensato una casa farmaceutica e lo spray potrebbe arrivare nei prossimi mesi in Europa.

Va detto che la sua efficacia è passeggera e che va preso solo come una potenziale protezione aggiuntiva, non sostituisce in alcun modo le mascherine e non sostituisce il vaccino.

Ad inventarlo i ricercatori dell’Università di Birmingham, i quali hanno fatto sapere che nelle prossime settimane avanzeranno richiesta di approvazione alle varie agenzie del farmaco dei Paesi europei.

Ad inizio della prossima estate il farmaco potrebbe arrivare nelle farmacie europee per dare una minima protezione alle vie respiratorie, ma è chiaro che non può sostituire la mascherina dal momento che non protegge dall’ingresso del virus per via orale.

Come è stato preparato lo spray

Lo spray nasale contro il Coronavirus è stato preparato partendo da un agente antivirale e da un polisaccaride gellano. I due prodotti sono già usati in ambito farmaceutico, rendendo lo spray nasale contro la Covid-19 più sicuro da questo punto di vista.

I suoi sviluppatori affermano che il prodotto fornisce una protezione aggiuntiva, non sostitutiva, efficace fino ad un massimo di 48 ore.

Lo scopo dello spray nasale, tuttavia, non è quello di curare ma di ridurre la trasmissibilità del virus.

Gli ideatori lo trovano utile in abbinamento con la mascherina in quei luoghi dove risulta difficile non assembrarsi come le vie dello shopping e le piazze, ma anche – pensando all’estate – sulle spiagge, nei ristoranti e negli alberghi, nei cinema e nei teatri, nei parchi divertimenti.

Utile, sempre secondo gli sviluppatori del farmaco, anche da utilizzare quando si prendono i mezzi di trasporto pubblico sovraffollati.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook