00:39 06 Marzo 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
276
Seguici su

Secondo quanto riferito, tutti i casi fatali legati alla vaccinazione contro il coronavirus in Norvegia sono inerenti persone di età superiore a 80 anni, la cui salute era "debole".

Le autorità norvegesi hanno annunciato che i vaccini contro il COVID-19 potrebbero essere troppo rischiosi per le persone fragili oltre una certa età.

La dichiarazione arriva mentre i Paesi europei si muovono per vaccinare i propri cittadini contro il virus, valutandone i potenziali effetti collaterali.

Circa 23 persone in Norvegia sono state dichiarate morte poco dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer/BioNTech. Un rappresentante dell'OMS ha detto a 'Sputnik' che l'organizzazione ha intenzione di seguire da vicino le indagini su queste morti.

I risultati delle autopsie condotte su 13 dei defunti suggeriscono che "effetti collaterali comuni possono aver contribuito a reazioni gravi in persone fragili e anziane". Lo afferma 'Bloomberg' citando l'Agenzia norvegese per i medicinali.

"Per quelli che presentano la più estrema fragilità, anche gli effetti collaterali dei vaccini relativamente lievi possono avere gravi conseguenze. Per coloro che hanno comunque una vita residua molto breve, il beneficio del vaccino può essere marginale o irrilevante", ha dichiarato l'Istituto norvegese di sanità pubblica.

La Norvegia ha iniziato la sua vaccinazione di massa con il vaccino Pfizer il 27 dicembre: i residenti di case di riposo e il personale medico di Oslo ne sono stati i primi destinatari.

L'emittente governativa NRK ha reso noto che, finora, tutti i casi fatali legati alla vaccinazione hanno coinvolto persone di età superiore a 80 anni già deboli.

Nel frattempo 21 casi di gravi reazioni allergiche sono stati segnalati dalle autorità degli Stati Uniti tra il 14 e il 23 dicembre, dopo la somministrazione di circa 1,9 milioni di dosi iniziali del vaccino Pfizer/BioNTech.

Complicazioni e decessi legati al vaccino sono stati registrati recentemente anche in Olanda, Finlandia, Francia e Belgio

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook