15:46 25 Gennaio 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
0 00
Seguici su

Una nuova "arma" a disposizione dell'Europa per monitorare il movimento del suolo e anticipare eventuali disastri o per monitorarne gli effetti ed evoluzioni grazie al progetto EGMS.

Il consorzio Original (OpeRatIonal Ground motion INsar Alliance), capeggiato da e-Geos (Leonardo-Telespazio), si è aggiudicato un servizio dell’Agenzia europea dell’Ambiente (EEA) per l’implementazione dell’European Ground Motion Service (EGMS), un innovativo servizio che consentirà di monitorare in modo dettagliato i movimenti del suolo di quasi tutto il continente europeo attraverso il satellite Copernicus Sentinel-1.

Il contratto durerà quattro anni ed ha un valore economico di sei milioni di euro.

Obiettivo del monitoraggio identificare e monitorare i movimenti del terreno a breve e lungo termine causati da fenomeni naturali come la tettonica, ma anche il cedimento del suolo e gli smottamenti che possano essere stati causati da attività antropiche come l’estrazione mineraria sotterranea.

Il sistema EGMS sarà in grado di rilevare anche i movimenti dei ponti e di altre infrastrutture critiche per la sicurezza dei cittadini europei.

Dati pubblici

I dati raccolti dal sistema di monitoraggio saranno resi pubblici e accessibili via web dai cittadini e dalle organizzazioni di tutto il mondo, come già avviene per molti altri dati raccolti dalla famiglia di satelliti europei Copernicus.

I dati potranno fornire a chiunque la possibilità di evidenziare informazioni cruciali per migliorare la comprensione dei rischi legati al movimento del suolo su scala locale, regionale ed europea.

Tags:
Sentinel, Sentinel 2
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook