14:04 24 Gennaio 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
110
Seguici su

Thales Alenia Space Francia si aggiudica la produzione del modulo Esprit della Stazione spaziale lunare Gateway, del valore di 296,5 milioni di euro, coinvolti anche gli stabilimenti italiani.

Thales Alenia Space Francia si è aggiudicata la costruzione del modulo Esprit che comporrà Gateway, la prima Stazione spaziale lunare che nei prossimi decenni faciliterà i viaggi Terra-Luna degli astronauti e degli scienziati che sbarcheranno sul nostro satellite.

Il modulo Esprit è la parte essenziale e centrale di Gateway dove gli astronauti svolgeranno le loro attività lavorative e, come sulla Stazione spaziale internazionale (Iss), comprenderà una cupola con vetri da cui osservare la Luna, la Terra, e l’arrivo delle navette da e per il nostro satellite naturale.

Thales Alenia lavorerà alla costruzione del modulo dallo stabilimento di Cannes in Francia, ma anche dalle sue succursali in Italia e nel Regno Unito.

A Thales Alenia Space Italia, infatti, spetterà costruire il modulo abitativo I-Hab della stazione Gateway.

Gateway, uno sviluppo Made in EU

Una parte consistente dello sviluppo di Gateway è stato affidato all’Agenzia spaziale europea (ESA).

Oltre ad Esprit rifornimento ed Esprit comunicazioni, l’Esa realizzerà infatti il modulo abitativo internazionale (insieme a Jaxa, Agenzia spaziale giapponese) e il Modulo di servizio europeo.

Il resto della Stazione verrà realizzata dalla Nasa e anche dall’Agenzia spaziale russa (Roscosmos) che fornirà il Modulo Crew airlock, mentre il Canada fornirà la robotica esterna come avviene per l’Iss con il Canadarm.

La missione Artemis e Gateway

Dal 2024 le missioni Artemis, in cui l'Italia è molto presente, dovrebbero poter utilizzare Gateway come punto di approdo e di interscambio prima di atterrare sulla Luna.

Qui gli astronauti potranno compiere gli esperimenti dopo aver raccolto campioni lunari.

Tags:
Spazio
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook