22:59 15 Gennaio 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
2101
Seguici su

Tre oggetti furono trovati dall'ingegnere Waynman Dixon all'interno della Camera della Regina della Grande Piramide di Giza nel 1872 e divennero noti come “le reliquie di Dixon”, con due - una palla e un gancio - che trovavano la loro strada per il British Museum, mentre mancava il terzo manufatto da più di un secolo.

La terza reliquia della Grande Piramide di Giza, scomparsa da oltre un secolo, è stata miracolosamente recuperata, quasi per caso.

Il manufatto è un frammento di legno presumibilmente di 5.000 anni che ora è in diversi pezzi ed è stato salutato come una scoperta "estremamente significativa", scrive The Guardian.

​L'assistente curatoriale Abeer Eladany, originaria dell'Egitto e che ha lavorato per 10 anni al Museo Egizio del Cairo, si è imbattuta nell'artefatto mentre esaminava gli oggetti della collezione asiatica dell'Università.

La sua attenzione era stata catturata da una scatola di sigari contrassegnata con la vecchia bandiera del suo paese. Aprendola, Eladany ha trovato all'interno diverse schegge di legno.

Frammenti della 'terza reliquia di Dixon' rinvenuti nella scatola di sigari
© Foto : University of Aberdeen/PA Wire
Frammenti della 'terza reliquia di Dixon' rinvenuti nella scatola di sigari

Dopo aver incrociato il rinvenimento con altri dati, ed eseguito le opportune verifiche, Eladany ha dedotto che doveva trattarsi del frammento di legno della Grande Piramide che manca da più di un secolo.

"Le collezioni dell'università sono vaste - arrivano a centinaia di migliaia di articoli - quindi cercarlo è stato come trovare un ago in un pagliaio. Non potevo crederci quando ho capito cosa c'era dentro questa scatola di sigari dall'aspetto innocuo ", ha detto.

Affascinata dalla vastità del ritrovamento, la donna ha detto:

"Sono un’archeologa e ho lavorato a scavi in ​​Egitto, ma non avrei mai immaginato che qui nel nord-est della Scozia avrei trovato qualcosa di così importante per il patrimonio del mio Paese. Potrebbe essere solo un piccolo frammento di legno, che ora è in più pezzi, ma è estremamente significativo dato che è uno dei soli tre elementi mai recuperati dall'interno della Grande Piramide ".

Le reliquie di Dixon

Il frammento di legno è uno dei tre oggetti scoperti dall'ingegnere Waynman Dixon all'interno della Camera della Regina della Grande Piramide di Cheope nel 1872.

Conosciute da allora come le "reliquie di Dixon", due - una palla e un gancio - sono ospitate al British Museum di Londra, il terzo elemento - un pezzo di cedro – secondo gli esperti potrebbe essere stato forse una sorta di metro di misura utilizzato per la costruzione della piramide. Se una tale teoria venisse confermata, il reperto potrebbe rivelare indizi preziosi sui metodi di costruzione e sui misteri ancora irrisolti della piramidi.

Sorpresa alla datazione al carbonio

La scoperta del manufatto ha ora sollevato nuovi interrogativi, poiché la datazione al carbonio ha dimostrato che il legno può essere datato intorno al 3341-3094 a.C.

Se corretto, questo corrisponderebbe a ben 500 anni prima rispetto ai documenti storici che datano la Grande Piramide al regno del faraone Cheope, cioè nel 2580-2560 a.C.

“Trovare la reliquia di Dixon mancante è stata una sorpresa, ma anche la datazione al carbonio è stata una vera rivelazione. È persino più antico di quanto avessimo immaginato. Ciò può essere dovuto al fatto che la data si riferisce all'età del legno, forse proveniente dal cuore di un albero longevo. In alternativa, potrebbe essere a causa della rarità degli alberi nell'antico Egitto, il che significava che, essendo il legno un elemento molto scarso, veniva riciclato e conservato per molti anni”, ha commentato Neil Curtis, capo dei musei e delle collezioni speciali dell'Università.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook