23:49 06 Maggio 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
0 91
Seguici su

In Thailandia, uno scheletro di balena quasi perfettamente conservato, di 3000-5000 anni fa, è stato trovato all'inizio di questo mese, secondo il ministro dell'Ambiente locale.

Questa scoperta aiuterà a comprendere "le condizioni paleobiologiche e geologiche di questo periodo, compresa la stima del livello del mare", ha detto un ricercatore.

Uno scheletro di balena di 12 metri, di 3000-5000 anni, è stato scoperto in ottime condizioni all'inizio di novembre sulla costa occidentale di Bangkok, in Thailandia, ha scritto in un post su Facebook il ministro dell'Ambiente thailandese Varawut Silpa-archa.

Le foto condivise dal ministro dell'ambiente thailandese mostrano i resti apparentemente quasi del tutto intatti.

Si ritiene che le ossa appartengano alla famiglia delle balene di Bryde, che vive principalmente in acque temperate e tropicali, riporta il sito web di BBC News.

Un trampolino per ulteriori ricerche

Gli specialisti, citati dai media, sperano che la scoperta possa fornire "una finestra sul passato", in particolare per la ricerca sul livello del mare e sulla biodiversità.

"Le ossa parzialmente fossilizzate sono una scoperta rara", ha detto alla BBC Marcus Chua, ricercatore sui mammiferi presso l'Università nazionale di Singapore, sottolineando che sono "in condizioni notevolmente buone".

Lo scheletro fornirà anche informazioni sulle "condizioni paleobiologiche e geologiche in questo momento, compresa la stima del livello delle acque del mare, i tipi di sedimenti e le comunità biologiche contemporanee in quel momento", aggiunge l'esperto.

Secondo il ministro, finora è stato recuperato più dell'80% dello scheletro, comprese le vertebre, le costole, le pinne e una scapola.

Inoltre, il ricercatore Marcus Chua ha aggiunto che le ossa avrebbero comunque bisogno di essere datate al carbonio per determinare la loro età esatta. I risultati sono attesi per dicembre.

Tags:
Scienza e Tecnica, biologia, Geologia, balena
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook