23:10 16 Maggio 2021
Scienza e tech
URL abbreviato
0 150
Seguici su

La carenza di vitamina D nell'organismo può essere riconosciuta dal notevole ammorbidimento delle ossa e dal fatto che durante la notte si possono accusare dolori. Lo segnala un articolo di Express, con riferimento alle affermazioni dei medici britannici.

Nelle prime fasi la malattia può svilupparsi senza sintomi. Può essere rilevato solo mediante raggi X o studi diagnostici.

In assenza di vitamina D, si avverte un dolore acuto nel bacino, nella parte bassa della schiena, nelle gambe, nei fianchi e nelle costole. Il dolore può peggiorare di notte o con la pressione sulle ossa.

Gli esperti avvertono che la patologia è pericolosa per gli anziani, poiché provoca fratture ed è la causa principale dell'osteoporosi. Per prevenire la carenza di vitamina D, è essenziale assumere la dose giornaliera. Un'assimilazione corretta garantisce la compattezza ossea.

In precedenza è stato reso noto che il livello di vitamina D deve essere monitorato per aumentare la resistenza dell'organismo e ridurre il rischio di contrarre il coronavirus, poiché questa vitamina stimola intensamente il sistema immunitario.

La vitamina D è un gruppo di sostanze biologicamente attive. Lo scopo principale della vitamina D nel corpo umano è garantire l'assorbimento di calcio e fosforo dal cibo nell'intestino tenue. Secondo una serie di studi clinici, la carenza cronica di vitamina D nei bambini piccoli è associata ad un alto rischio di sviluppare varie malattie in futuro: diabete mellito, obesità, malattie autoimmuni, cancro, malattie cardiovascolari, psoriasi, malattie atopiche, malattie infiammatorie intestinali.

Tags:
Scienza e Tecnica, Medicina, Salute
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook