19:02 29 Novembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 53
Seguici su

Per molto tempo lo squalo bianco è stato uno degli animali marini caratteristici della costa di Città del Capo (Cape Town), ma da qualche anno gli esemplari di questa specie presenti nella suddetta zona si contano sulle dita della mano.

Tuttavia un gruppo di esperti nominato dal governo sudafricano per far luce sulla situazione ha concluso che tutto potrebbe essere dovuto alle abitudini alimentari delle orche.

L'osservazione degli squali da gabbie o barche sommerse è una delle tipiche attrazioni turistiche di Città del Capo, ma oggi nella Falsa Baia, situata al largo della costa orientale della città, non è rimasto quasi nessun esemplare.

In base a quanto concluso da esperti di fiducia del governo sudafricano, gli attacchi delle orche sono probabilmente responsabili della scomparsa dei grandi squali bianchi dalle acque di questa città sudafricana.

Come riportato da Bloomberg, questa zona si distingueva per la presenza di squali fino a due tonnellate che possono raggiungere i cinque metri. Questi enormi squali erano così numerosi che avvistarli dalle spiagge non era una rarità fino a tempi molto recenti: tra il 2010 e il 2016 sono stati avvistati in media 205 squali bianchi a largo della costa, mentre negli ultimi due anni solo uno avvistamento è stato confermato.

Sono state prese in considerazione diverse teorie per spiegare questo brusco declino della popolazione di questi predatori marini, tra cui gli effetti del cambiamento climatico e della pesca intensiva dei pesci di cui si nutrono questi squali.

Ma c'è un altro fattore che potrebbe avere molto a che fare con questo fenomeno: l'arrivo nella Falsa Baia di due orche che si nutrono di squali, in particolare solo del loro fegato.

Il ministero dell'Ambiente sudafricano ha dichiarato in una nota che questa situazione è probabile che si sia verificata "come risultato della recente presenza di orche, piuttosto che dovuta all'attività di pesca con palangari".

Tags:
Scienza e Tecnica, Sudafrica, biologia, squalo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook