02:57 28 Novembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 30
Seguici su

Gli astronomi hanno registrato l'asteroide VT4, che ha fissato il nuovo record di avvicinamento alla Terra, scrive Universe Today.

Il corpo celeste con un diametro da cinque a dieci metri il 13 novembre ha sorvolato l'Oceano Pacifico meridionale vicino alle Isole Pitcairn. Circa 15 minuti dopo essersi avvicinato al pianeta il 14 novembre 2020, è stato scoperto dai telescopi del sistema ATLAS (Asteroid Terrestrial-impact Last Alert System) situati alle Hawaii.

L'asteroide ha volato al di sotto dell'orbita della Iss, ad una distanza di 345 chilometri sopra la Terra. Ha battuto il record stabilito ad agosto quando l'asteroide 2020 QG si era avvicinato al nostro pianeta ad una distanza di 3mila chilometri dalla superficie.

L'avvicinamento alla Terra ha cambiato i parametri dell'orbita dell'asteroide. Il corpo celeste si è spostato da un'orbita di 549 giorni attorno al Sole, con un'inclinazione di 13 gradi rispetto al piano dell'eclittica, a un'orbita di 315 giorni con un'inclinazione di 10,2 gradi. Pertanto 2020 VT4 si è spostato dal gruppo Apollo al gruppo Aton, e il suo perielio è ora all'interno dell'orbita di Venere.

In precedenza era stato segnalato che un asteroide grande come la Piramide di Giza sarebbe passato vicino la Terra il 7 novembre scorso.

Tags:
Scienza e Tecnica, Spazio, Astronomia, asteroide, Terra
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook