02:37 28 Novembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
142
Seguici su

Sebbene lo studio del principale ospedale danese non sia riuscito a vedere alcuna protezione significativa contro la trasmissione del coronavirus, i medici hanno ammesso che i risultati non sono conclusivi a causa di una serie di fattori.

Uno studio danese ha scoperto che le maschere per il viso non forniscono una protezione chiara dall'infezione da Covid-19 a chi le indossa.

La ricerca, eseguita su un campione di oltre 6.000 danesi e pubblicata dall'ospedale Rigshospitalet di Copenaghen, non ha visto una protezione significativa contro la trasmissione del coronavirus.

I ricercatori si aspettavano di vedere un dimezzamento del rischio di trasmissione nei casi in cui i soggetti indossavano maschere, ma sono rimasti sorpresi di vedere un tasso di protezione molto più modesto, del solo 20%.

Lo studio ha confrontato il rendimento di un gruppo "protetto" con mascherine contro un secondo gruppo che non le ha utilizzate. Nel gruppo senza mascherina, il 2,1% dei partecipanti è rimasto contagiato dal coronavirus, contro un 1,8% dei partecipanti nel gruppo che le indossava regolarmente. Il margine è stato ritenuto non sufficientemente sostanziale per concludere con certezza i vantaggi protettivi dell'uso delle mascherine facciali.

"Lo studio quindi non riesce a confermare l'atteso dimezzamento del rischio di infezione per chi indossa la maschera facciale, ma i risultati potrebbero suggerire un livello moderato di protezione del 15-20 per cento in più", si legge nel comunicato.

Allo stesso tempo, i ricercatori hanno sottolineato che esistono dei limiti alle conclusioni che si possono trarre dai risultati.

In primo luogo, è importante notare che lo studio ha esaminato esclusivamente gli effetti protettivi delle maschere per chi li indossa e non la capacità di chi li indossa di proteggere gli altri. In secondo luogo, la sperimentazione è stata condotta ad aprile e maggio di quest'anno, quando in Danimarca l'uso di maschere non era molto diffuso. Si stima che all'epoca solo il 5% della popolazione danese indossasse regolarmente le mascherine mediche. Inoltre, durante quel periodo, il lockdown in Danimarca era ancora in corso e molte aziende e istituzioni pubbliche erano chiuse. In terzo luogo, lo studio non ha esaminato gli effetti delle maschere facciali in situazioni in cui non è possibile mantenere le distanze sociali.

In quanto tale, lo studio non può essere utilizzato per trarre conclusioni sui vantaggi generali dell'utilizzo di maschere facciali come misura preventiva efficace contro l'infezione da Covid-19, hanno ammesso i ricercatori.

La Danimarca non ha applicato le regole sulle mascherine fino a metà agosto, quando sono state rese obbligatorie sui trasporti pubblici. Alla fine di ottobre, la sfera dell'uso delle maschere è stata ampliata con l'introduzione di una nuova serie di misure contro il Covid-19.

Finora, la Danimarca ha assistito a quasi 66.000 casi di malattia, con 770 decessi.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook