08:26 02 Dicembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 50
Seguici su

Un tesoro unico di collane, braccialetti e monete d’argento provenienti da varie parti del mondo e antiche un millennio, è stato riportato alla luce a Viggbyholm, nel comune di Täby, nella Grande Stoccolma.

Nel 2019 a Täby erano state trovate tracce di un’antica fattoria vichinga antica più di mille anni. Durante tutta l'estate e l'autunno di quest'anno, gli archeologi avevano continuato a indagare nell'area presagendo che avrebbero dovuto trovare qualche reperto interessante. Ma nemmeno l’archeologo più ottimista della missione avrebbe mai osato sperare tanto, ha riferito l’emittente nazionale SVT.

Durante gli scavi è stato portato alla luce un autentico ‘scrigno del tesoro’ - un'urna contenente otto collane d'argento, braccialetti e diverse monete di diversi paesi. Tracce di lino indicavano che le monete erano state collocate in un sacchetto di stoffa, che era poi stato sepolto. È insolito trovare oggetti intatti e così preziosi come questo tesoro d'argento, hanno commentato gli entusiasti archeologi svedesi.

"A un certo punto il metal detector è andato fuori scala e lì abbiamo capito che ci aspettava qualcosa di entusiasmante da scoprire", ha detto l'archeologo Magnus Lindberg, descrivendo il ritrovamento come un evento "irripetibile".

Molte delle monete provengono da molto lontano e testimoniano importanti scambi e contatti con il resto del mondo durante l'era vichinga. Tra le monete ci sono monete europee ma anche cinque monete d'argento arabe, i cosiddetti dirhemes. Una delle monete d'argento europee proviene dalla città di Rouen in Normandia in Francia ed è particolarmente insolita. Questo tipo di moneta, probabilmente risalente al 900, è nota per due soli altri esemplari al mondo, secondo il professor Jens Christian Moesgaard dell'Università di Stoccolma, che ha valutato i reperti.

Secondo Lindberg, ci sono segni rivelatori che il tesoro sia stato seppellito e scavato di nuovo. Il tesoro fu probabilmente sepolto per l’ultima volta nel XI secolo e ha rivisto la luce solo ora, un millennio dopo.

"L'interpretazione classica è che di solito argento e oggetti di valore venivano seppelliti per nasconderli in tempi di disordini. La domanda è se anche in questo caso sia stato fatto per lo stesso motivo", ha riflettuto John Hamilton, archeologo e responsabile del progetto.

Dalla metà del XVIII secolo, nella contea di Stoccolma sono stati trovati circa 20 reperti. Tuttavia, solo tre di questi risultati sono stati ottenuti attraverso un lavoro professionale, il resto è stato trovato per caso, ad esempio, durante scavi per l’edilizia. Questo è solamente il quarto tesoro trovato dagli archeologi.

Täby era una città a sé stante nella contea di Stoccolma. A metà degli anni 2010, si è completamente fusa nella Grande Stoccolma.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook