15:30 24 Novembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 50
Seguici su

Il più grande studio genetico sui resti fossili degli antichi cani è stato completato. Gli scienziati hanno scoperto che 11 mila anni fa esistevano già cinque diverse razze di cani in diverse parti del mondo.

È noto che tutti i cani domestici e il moderno lupo grigio discendano da un unico antenato comune, ma non si sa quando sia avvenuta la loro separazione. Alcuni ricercatori ritengono che l'addomesticamento dei lupi da parte dell'uomo sia iniziato più di centomila anni fa, ma la maggioranza degli studiosi ha un'opinione diversa – sostengono che i primi lupi si siano avvicinati agli insediamenti umani tra i 40 e i 20 mila anni fa. Per quanto riguarda i primi fossili trovati accanto a resti di antichi popoli, è difficile dire con certezza se appartengano ancora a lupi o siano già cani.

Un team internazionale composto da ricercatori provenienti da 21 paesi, che comprende anche scienziati russi e italiani, ha riassunto i dati genetici su 32 reperti di cani antichi da 100 a 11 mila anni dalla Siberia, dall'Europa e dal Medio Oriente. Gli autori hanno sequenziato 27 genomi completi, ne hanno aggiunti cinque precedentemente studiati e li hanno confrontati con un campione di genomi di cani moderni provenienti da tutto il mondo. Il complesso lavoro è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista Science.

Questo è lo studio genetico più completo fino ad oggi mai realizzato sui cani antichi, che copre l'intera storia della loro relazione con gli esseri umani.

"Il cane è l'animale domestico più antico, ha una relazione molto lunga noi esseri umani. Quindi, capire la storia dei cani insegna a noi anche la nostra stessa Storia" – cita il comunicato stampa dell'edizione le parole del primo autore dell'articolo scientifico, Anders Bergström, professore di paleogenetica al British Institute Francis Crick.

Gli autori hanno scoperto che tutti i cani antichi condividono un'ascendenza comune che però è distinta dai lupi moderni. Sebbene non sia stato possibile stabilire l'ora e il luogo esatti dell'addomesticamento, i risultati mostrano che 11 mila anni fa, anche durante il Paleolitico, i cani erano già molto diversificati: gli scienziati hanno identificato almeno cinque principali linee genetiche che formavano la base delle razze più moderne. Quindi il processo di addomesticamento avrebbe dovuto iniziare molto prima di quel momento.

Origine delle razze canine
© Foto : © Bergström et al., Science, 2020
Origine delle razze canine

Gli scienziati hanno assegnato un nome ai tipi genetici identificati: il Levante neolitico, la Carelia mesolitica, il Baikal mesolitico, l'America antica e il cane canoro della Nuova Guinea. Tracce di queste linee si possono trovare nei cani moderni. I più geneticamente diversi sono i cani europei.

"Se guardiamo indietro a più di quattro-cinquemila anni fa, vediamo che l'Europa si distingueva già per una grande varietà di cani", dice Anders Bergström. "Ma nonostante tutta la diversità, geneticamente provengono da un sottogruppo molto ristretto che esisteva prima".

Secondo gli autori, la precoce diversità dei cani antichi potrebbe essere dovuta al fatto che per qualche tempo, dopo la separazione delle linee genetiche, il mescolamento tra lupi e cani è continuato. Ma, cosa interessante, i lupi antichi hanno geni canini, mentre i cani antichi non hanno geni lupo. Da ciò, gli scienziati concludono che il flusso di geni è andato principalmente in una direzione: dai cani ai lupi.

I ricercatori hanno anche confrontato i genomi dei cani antichi con dati comparabili sul genoma degli esseri umani antichi, che hanno permesso di identificare le rotte migratorie comuni di umani e cani ai primordi. Questo spiega, ad esempio, perché persone e cani del Medio Oriente siano apparsi in Europa contemporaneamente.

Allo stesso tempo, ci sono alcuni casi in cui questi percorsi non coincidono. I mastini tibetani, ad esempio, hanno una forte miscela di linee genetiche imparentate con i cani della steppa dell'età del bronzo e i cani che cantano della Nuova Guinea, e il Chihuahua, hanno tracce dei cani dell'antica America, lo stesso vale per il cane Xoloitzcuintle senza pelo messicano. Allo stesso tempo, i primi cani in Nord America non provenivano da lupi nordamericani domestici, ma da un'antica razza di cani da slitta siberiani.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook