20:51 03 Dicembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
Di
112
Seguici su

L’obiettivo è arrivare nelle zone e sulle rotte più difficili da raggiungere via terra. Le prime prove di questo rivoluzionario sistema hanno avuto la luce verde.

I test si sono svolti tra il 19 e il 22 ottobre e hanno visto coinvolti Leonardo, Telespazio (la joint venture tra Leonardo 67% e Thales 33%) e l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, in collaborazione con Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile.

Il drone utilizzato ha trasportato il materiale sanitario volando tra due delle sedi dell’ospedale pediatrico che si trovano a Roma ma a 32 chilometri di distanza.

Il volo del drone

Il modello a decollo verticale e totalmente a propulsione elettrica è partito dal centro di prelievo di Santa Marinella ed è arrivato fino a quello di analisi di Palidoro e viceversa, utilizzando una modalità di controllo automatico oltre il campo visivo dell’operatore.

Per la sperimentazione è stata utilizzata una piattaforma digitale cloud-based T-Dromes di Telespazio, che consente di gestire la pianificazione, l’esecuzione della missione di un drone e il processamento dei dati acquisiti dai sensori di bordo.

La fase di sperimentazione continua

Da ottobre a dicembre Leonardo e gli altri partner del trial saranno impegnati nelle fasi di test successive in cui verranno sfruttati diversi tipi di velivoli pilotati a distanza. L’obiettivo finale è di poter estendere il servizio anche nell’ambiente urbano densamente popolato, collegando la sede di Palidoro dell’ospedale con quelle di Roma.

I droni e le consegne, ecco gli altri esempi

Se in Italia la consegna con i droni sembra ancora un servizio avvenieristico, in Australia, Alphabet Wing e Google mandano avanti il progetto da un anno.

Complice anche l’emergenza coronavirus nel Paese le richieste di consegna con i droni sono aumentate del 500%. I droni di Wing hanno iniziato ad operare a Canberra lo scorso anno e riescono a trasportare piccoli pacchi sino a 1,5 chilogrammi. Si trasportano sia beni di consumo che prodotti alimentari e per la casa.

Pacco di Amazon
© flickr.com / Luke Dorny
Pacco di Amazon

Google, quindi, ha superato a destra Amazon, gigante dell’ecommerce, sul fronte droni. Il colosso di Jeff Bezos, però, non molla e presto potrebbe essere pronto a effettuare le consegne con i droni.

Amazon ha dovuto attendere il via libera dalla Federal Aviation Administration (FAA) americana come operatore di vettori aerei, prima di poter proseguire negli Stati Uniti. Intanto la compagnia ha effettuato 500 prove di efficienza sul servizio.

La spedizione con questo metodo dovrebbe garantire la consegna in 30 minuti o anche meno.

In tempi di pandemia a sperimentare e usare i droni per le consegne ci ha pensato Walmart, la famosa catena di supermercati americana. I velivoli saranno usati per consegnare i tamponi del coronavirus. Le consegne partiranno da Las Vegas e arriveranno, per il momento, a 1,6 chilometri di distanza.

Tags:
Drone, Leonardo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook