08:05 02 Dicembre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Gli studiosi della University Colledge a Londra hanno elencato i motivi principali di sviluppo della demenza ed hanno svelato alcuni dei metodi per la prevenzione.

Gli esiti dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Lancet.

Stando ai risultati di uno studio analogo, condotto nel 2017, gli specialisti hanno identificato nove fattori che contribuiscono allo sviluppo della demenza:

  • basso livello di istruzione;
  • ipertensione;
  • compromissione dell’udito;
  • fumo;
  • obesità;
  • depressione;
  • mancanza di attività fisica;
  • diabete;
  • mancanza di comunicazione.

Il nuovo studio ha identificato altri tre fattori:

  • consumo eccessivo di alcol;
  • trauma cranico;
  • aria inquinata.

Ad avviso degli scienziati, si può evitare lo sviluppo della demenza, seguendo queste linee guida:

  • mantenere la pressione sanguigna a 130 mm Hg;
  • non aver paura di ricorrere agli apparecchi acustici nel caso di necessità;
  • astenersi da qualsiasi tipo di fumo, compreso quello passivo;
  • evitare luoghi con l’aria inquinata;
  • evitare lesioni alla testa;
  • ridurre il consumo di alcol;
  • camminare spesso e fare esercizi fisici in maniera moderata;
  • perdere peso.

L'articolo sostiene che seguendo queste raccomandazioni si può ridurre il rischio di sviluppare la malattia del 40%.

Gli scienziati hanno anche osservato che la pandemia ha creato difficoltà insolite per le persone affette da demenza.

Molti di loro non riescono a mantenere le distanze, dato che a volte non sono in grado di cogliere l'essenza di questa regola.

Inoltre, anche la mancanza di comunicazione causata da autoisolamento o quarantena può peggiorare le loro condizioni.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook