12:58 21 Ottobre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (118)
160
Seguici su

A dichiararlo è il ministro della Salute della Federazione Russa Mikhail Murashko.

I test post-registrazione del vaccino russo "Sputnik V", che sono iniziati anche in Bielorussia, stanno mostrando risultati incoraggianti, ha dichiarato il ministro della Salute russo Mikhail Murashko.

"Gli studi sono iniziati con la partecipazione dei nostri colleghi bielorussi. Vediamo che i risultati che stiamo ottenendo oggi sono incoraggianti", ha detto Murashko ai giornalisti.

Vaccino russo Sputnik V

Ad agosto il ministero della Salute russo ha registrato il primo vaccino al mondo contro il COVID-19, sviluppato dall'Istituto Gamaleya e prodotto insieme al Fondo Russo per gli Investimenti Diretti. E' stato chiamato Sputnik V. Il vaccino prevede l'iniezione di 2 dosi con un intervallo di tre settimane.

I test clinici post-registrazione del vaccino contro il coronavirus sono iniziati a Mosca il 7 settembre ed i primi volontari sono stati vaccinati il ​​9 settembre.

Complessivamente 40mila volontari prenderanno parte allo studio, di cui 10mila riceveranno un placebo, necessario per testare l'efficacia del vaccino.

Tema:
Lo sviluppo del vaccino russo contro il coronavirus (118)
Tags:
Scienza e Tecnica, Russia, vaccino, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook