12:19 30 Ottobre 2020
Scienza e tech
URL abbreviato
0 20
Seguici su

Dopo il vaccino sviluppato dall'Istituto Gamaleya e dal Fondo russo per gli investimenti diretti, è stato oggi conferito il brevetto per il secondo vaccino russo per il Covid-19.

L'Istituto federale per la proprietà industriale (FIPS) ha conferito al Centro scientifico nazionale di virologia e biotecnologie Vector il brevetto sul nuovo vaccino per il coronavirus Covid-19. A riferirlo in conferenza stampa è stato il capo ufficio stampa dell'agenzia russa:

"Il Centro di virologia e biotecnologie Vector ha ottenuto il brevetto sul vaccino da loro sviluppato per il coronavirus", hanno riferito dal FIPS.

Gli scienziati hanno sviluppato un vaccino contenente frammenti del virus, degli antigeni peptidici sintetici. Grazie ad essi il preparato garantisce genera una reazione immunitaria contro il Covid-19 e garantisce lo sviluppo di un'ulteriore livello di immunizzazione:

"In totale sono stati rilasciati tre brevetti per questa invenzione, ognuno dei quali contiene un determinato frammento modificato del virus, hanno spiegato ancora dall'agenzia.

In precedenza il vice primo ministro russo Tatyana Golikova ha riferito che le sperimentazioni cliniche del secondo vaccino contro il coronavirus della Russia si sarebbero concluse alla fine di settembre.

Inoltre, il servizio stampa di Rospotrebnadzor ha precedentemente affermato che tutti i volontari per la Fase 1 degli studi clinici per il vaccino COVID-19 del centro di ricerca russo Vector hanno sviluppato anticorpi.

Il vaccino russo Sputnik V

Il vaccino sviluppato dal Centro Vector è il secondo preparato di questo genere al mondo in grado di garantire una risposta immunitaria soddisfacente al Covid-19.

In precedenza, all'inizio del mese di agosto, il presidente Vladimir Putin aveva annunciato la registrazione del primo vaccino al mondo contro il Covid-19, sviluppato dall'istituto di ricerca russo Gamaleya.

Sviluppato dall'Istituto Gamaleya e dal Fondo russo per gli investimenti diretti (RDIF), lo Sputnik è stato già richiesto da più di 50 paesi della CSI, Europa, Asia, Medio Oriente e America Latina.

In precedenza, RDIF ha annunciato degli accordi raggiunti con i partner in Messico per la fornitura di 32 milioni di dosi, in Brasile - fino a 50 milioni di dosi e in India - 100 milioni di dosi, Nepal - 25 milioni di dosi ed Egitto - 25 milioni di dosi.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook